contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Camerano: Rabini (Camerano Rinasce): nomina nuovi di dirigenti, 'Il Sindaco é nel tunnel...'

3' di lettura
1412

Simone Pierdominici , Lorenzo Rabini , Lorenzo Ballarini , Emilio Bottaluscio

Rabini (Camerano Rinasce). Decreti di nomina nuovi di dirigenti, 'Il Sindaco é dentro il tunnel dell'incapacità amministrativa'.

Nella cittadina del “Maratti” la vita politica non conosce mai momenti di “tregua” e la minoranza di “Camerano Rinasce” capeggiata da Lorenzo Rabini non ha mai mollato “ l'assedio" al Palazzo mettendo spesso alle corde la maggioranza di Piergiacomi che proprio sotto l'albero di Natale ha perso un pezzo importante come l'ex Assessore Maria Vittoria Marcelli che ora ha costituito un proprio Gruppo Consiliare. Stavolta a finire nel mirino delle critiche di Rabini sono i provvedimenti che il Sindaco ha formalizzato circa gli incarichi dirigenziali per l'anno 2013, a dire il vero incarichi di Responsabili di Settore visto che il Comune di Camerano e' privo di qualifiche dirigenziali.

“Il Sindaco Piergiacomi – attacca Rabini – e' dentro il solito tunnel dell'incapacita' amministrativa e le nomine dei nuovi responsabili ne sono un ulteriore esempio; intanto non vi e' stato il tanto atteso , almeno da parte del mio Gruppo , taglio alle “Dirigenze”, nell'ottica di un ridimensionamento delle risorse finanziarie sarebbe stato assolutamente opportuno scendere dai sei settori del 2012 a tre , apportando cosi' un notevole risparmio alle casse pubbliche locali. “ Prima di Piergiacomi – dichiara Rabini – i settori erano cinque , poi sono stati portati a sei e il Sindaco ha voluto la Dott.ssa Nagni a capo del settore Lavori Pubblici scorporando cosi' il settore da quello dell'Urbanistica; adesso la Nagni non e' piu' responsabile , al suo posto il Geom. Bellucci Elio e all'Urbanistica continua il mandato di responsabile l'Arch. Sbarbati della Provincia di Ancona per altri sei mesi, non mi sembra proprio che il Sindaco abbia idee tanto chiare e naviga a vista, prendendo decisioni che sembrano seguire piu' attimi di inquietudine che riflessioni amministrative ed operative , ad ogni decisione ne segue una contraria nel giro di poco tempo come nel caso del Responsabile del I° Settore Fabio Toccaceli che si e' visto ora togliere l'incarico ed il Settore affidati entrambi alla Dott.ssa Ravasi.

“Poi – continua Rabini – per meglio comprendere che le decisioni prese non hanno rappresentato una vera scelta strategica che potesse farci pensare ad una seria riorganizzazione interna , basti pensare che al Segretario Comunale sono state affidate e scritte in delibera , azioni atte alla soluzione dell'intricato e complesso rapporto economico-giuridico-amministrativo tra Comune e Consorzio Gorgovivo circa i lavori che sono stati eseguiti nel 2005 per la realizzazione del campo in erba sintetica presso il campo sportivo di Via Loretana e per interventi di risanamento-ristrutturazione e adeguamento di altri impianti sportivi. (questa pratica e' stata esclusa dalle competenze assegnate alla Dott.ssa Ravasi).

“A distanza di diversi anni dall'ultimazione dei lavori – dichiara ancora Rabini – cosi' come e' anche scritto nel provvedimento sindacale per l'attribuzione di funzioni al Segretario Comunale , e dopo due anni dalla cessazione della convenzione , la storia si trascina nel pieno caos , come avevo sempre detto in questi anni e adesso tutto passa al Segretario ma allora non si comprende come mai qualche giorno fa l'Amministrazione Comunale abbia proceduto all'erogazione di 100 mila euro a Gorgovivo a parziale liquidazione dei 280 mila euro totali quando si e' ancora in attesa della completa definizione della pratica , quando il Comune paga e non ha ancora reclamato un euro di danno per la manutenzione di un manto in erba sintetica che si e' dovuto sostituire dopo solo sette anni e tre anni prima della fine della Garanzia, insomma a questo punto non puo' che finire alla Corte dei Conti per nostra iniziativa l'intera vicenda.



Simone Pierdominici , Lorenzo Rabini , Lorenzo Ballarini , Emilio Bottaluscio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2013 alle 17:09 sul giornale del 04 gennaio 2013 - 1412 letture