contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Zinni (Pdl): 'Ecco perché resto nel Pdl'

2' di lettura
785

Giovanni Zinni

“Considerato che molti amici ed elettori – dice Giovanni Zinni, Coordinatore PDL Ancona in carica e Consigliere Regionale – me lo hanno chiesto in queste settimane, mi sento di sostanziare perchè resto nel PDL sia come Consigliere Regionale che come Coordinatore di Ancona."

Innanzitutto da anni rappresento un'anima ben precisa del centrodestra, che è stata anche e non solo una corrente di AN prima e del PDL poi: la Destra Sociale, rappresentata fra gli altri come è noto dall' attuale Sindaco di Roma Gianni Alemanno. Una destra non nostalgica che ha sempre ritenuto fondamentale affermare oltre all'identità nazionale i grandi valori della tradizione, di un modello di vita comunitario e di un'economia sociale di mercato.

Un patrimonio di idee che, oggi come non mai, deve riversarsi in una più vasta area di riferimento come il grande partito del centrodestra e cioè il PDL. In secondo luogo ho cercato con molti amici di non “regalare” Monti al centrosinistra con il progetto Italia Popolare, un tentativo di unire quel centro di troppo per un buon sistema bipolare al centrodestra. Ma le ambizioni di Monti hanno impedito la non negoziabilità dei valori del centrodestra, che ha certamente le sue colpe nel passato, ma che resta l'unico terreno dove far crescere le radici culturali proprio alla base della nascita de Il Popolo della Liberta'. Berlusconi, che avrà i suoi difetti, ha dimostrato di essere senza dubbio un combattente autentico su questo versante. Resto nel PDL perchè gli obiettivi di partenza non sono mutati e necessitano semmai di maggior spinta anche dopo le elezioni politiche.

Sul piano locale sono dispiaciuto della scelta di Carlo Ciccioli perchè era e resta un amico e un autorevole esponente politico del centrodestra al quale va un mio leale in bocca al lupo. Inoltre ho ritenuto di non dovermi candidare alla Camera, sia a livello competitivo sia a livello di servizio, perchè ho il dovere di cercare di fare al meglio, essendo al primo mandato, sia il Consigliere Regionale nell'interesse generale dei Marchigiani e di chi mi ha votato, sia il Coordinatore del partito perchè la sua strutturazione è ancora molto indietro rispetto a quel che aspiro. Politicamente, infine, ritengo che se il PD pensa che sarà una passeggiata vincere le politiche solo perchè Monti è prossimo ad un accordo con loro si sbaglia di grosso: il risultato, sondaggi alla mano, ora è molto aperto...anche nelle Marche.



Giovanni Zinni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2013 alle 20:48 sul giornale del 15 gennaio 2013 - 785 letture