contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Alla ricerca del 'bene comune' in Ancona, ecco gli appuntamenti

1' di lettura
1025

filosofia

Si fa un gran parlare di “Bene comune”, un’espressione che da sempre caratterizza la dottrina sociale della chiesa, e che oggi è entrata nel lessico dei politici e degli economisti, e rischia addirittura di essere categoria inflazionata, per cui torna certamente utile una riflessione che aiuti a coglierne i significati e a precisarne gli usi.

E’, questo, l’intento che il Servizio per la pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Ancona-Osimo persegue con il corso che dedica a tale questione in cinque incontri, che saranno tenuti da altrettanti docenti universitari con diversa competenza, in modo da offrire una articolata panoramica delle teorie e delle prospettive in tema di Bene comune. Il corso sarà inaugurato martedì 5 febbraio alle ore 21 nell’auditorium della parrocchia di San Gaspare Del Bufalo dal prof. Giancarlo Galeazzi, docente di Dottrina sociale e Movimento cattolico ,direttore dell’Istituto superiore di scienze religiose “Lumen gentium” collegato alla Facoltà teologica della Pontificia Università Lateranense, e presidente della Società filosofica Italiana di Ancona.

La conversazione di Galeazzi sarà finalizzata a chiarire natura e significato del Bene comune alla luce del Concilio ecumenico Vaticano II e della Dottrina sociale della Chiesa, senza peraltro trascurare l’attuale dibattito filosofico e politico, che ha reso più complesso il concetto di Bene comune. A questo incontro ne seguiranno nella stessa sede altri quattro, che avranno come relatori Luca Diotallevi (Università di Roma Tre) il 5 marzo. Marco Moroni (Università Politecnica delle Marche) il 9 aprile, Chiara Canta (Università di Roma Tre) il 7 maggio e Roberto Mancini (Università di Macerata) il 4 giugno. Per informazioni rivolgersi a Giovanni Maria Serpilli, telefono 071.880059.



filosofia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2013 alle 17:31 sul giornale del 05 febbraio 2013 - 1025 letture