contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Falconara: Sansò (DC), i falconaresi bevono il nettare di una falsa libertà

3' di lettura
799

democrazia cristiana

MENTRE-si delibera di “gasare” le acque delle fontane pubbliche rendendo l’acqua “frizzante” dimenticando gli innumerevoli calici amari già bevuti dai falconaresi;
MENTRE-il nostro mare è carico di coliformi fecali ed è stata vietata la pesca delle vongole antistante l’abitato confermando così l’inutilità dei depuratori esistenti;

MENTRE-il degrado urbano si allarga investendo i quartieri periferici, coinvolgendo strade e piazze anche del centro;
MENTRE-la delinquenza aumenta in formula esponenziale crescono gli extracomunitari, i clandestini, i senza tetto, gli sbandati;
MENTRE-è emergenza criminalità e il cittadino ha paura si parla e si riparla di vigile di quartiere, di incremento delle forze dell’ordine, di sicurezza mancata;
MENTRE- gli organi preposti alla vigilanza e alla difesa dei cittadini si perdono in chiacchiere, tergiversando come, quando e in che modo intervenire sul territorio, si consumano i crimini contro la persona e il patrimonio;
MENTRE-cresce il binomio affari / politica e si sfarinano le ideologie;
MENTRE- “salgono in politica” le liste civiche, contenitori dal vuoto a perdere, veicolando riciclati e dilettanti, a scapito della qualità, capacità, professionalità e meritocrazia;
MENTRE-il Partito Democratico si proclama diverso dagli altri facendo facili distinguo, ben differenziando i ruoli dei partiti, nonché centrodestra e centrosinistra;
MENTRE-il laeder del centrodestra al governo dell’Ente si auto-proclama “statista” ripudia il PdL ponendosi alla guida di una nuova, ennesima lista civica;
MENTRE-si aggiudicano alla scadenza della gestione amministrativa appalti e forniture, esecuzione di lavori tampone, fornendo all’opinione pubblica falconarese una qualità illusoria delle capacità propositive- operative dell’Ente e della compagine di governo;

ECCO

che ora il centrodestra falconarese cerca di propinare la santità dei suoi componenti presenti al Castello nel tentativo puerile di far svanire fatti e misfatti passati e recenti, cifre e responsabilità, problemi concreti, necessità inevase e insolute.

Come ben si sa, gli affari sono affari anche in politica e il Ns primo cittadino uscente lo sa bene e l’esempio ultimo è il maxi-park.
Il quadro politico falconarese si riassume in un “quadro astratto”, nebuloso, dove il colore di base è il grigio: qualche soggetto è sulle spine e frigge, altro colore politico è già smunto.
Alleanza Nazionale ha perso la sua identità e ha trovato “altro colore e alloggio”; Forza Italia poi PdL è divenuta in sintesi una compagine, un gruppuscolo misero allo sbando in cerca di un approdo sventolando “altra bandiera”; oggi non hanno capito ancora cosa fare e con quale compagnia accasarsi per restare a galla e confermare una certa visibilità.

L’UDC è un drappello di figuri intriso di demagogia e la demagogia scatena facili arrivismi, gli istinti convulsi e incontrollabili, quindi funesti per gli appartenenti: comunque una sponda sembra aperta con qualche lista civica.

Consiglieri e assessori comunali ora cercano spazio e visibilità, nuovi ruoli componendo “schieramenti” insapori ed acidi, fuori da compagini di partito conosciuti. Marpioni, calzando i paraocchi, sovvertendo la meritocrazia politica, ubbidendo alle logiche del clan, finiscono servi in nome di una libertà tralignata in arbitrio e……così la democrazia si scava la fossa, consegnandosi a chi ,sotto mentite spoglie, promette correttezza e serietà, il ripristino dei valori perduti.

Facendo così i falconaresi continuano a bere il perfido nettare di una falsa libertà senza un futuro di prosperità e benessere: nel frattempo il Ns Sindaco ha fatto un primo passo significativo, si è preoccupato di “gasare” le acque delle fontane pubbliche dando da bere ai suoi concittadini un nettare,un elisir di lunga vita, sicuramente corroborante e frizzante.



democrazia cristiana

Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2013 alle 23:43 sul giornale del 09 febbraio 2013 - 799 letture