contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Quacquarini: possibile assorbimento di AnconaAmbiente, 'Non é questo che ha deciso il Consiglio comunale'

2' di lettura
766

Scrivere

Sinistra per Ancona ha segnalato da tempo le gravi difficoltà in cui versa Ancona Ambiente S.p.A. al pari dei reiterati tentativi di uno degli ex partiti di Favia e del trasformismo, di privatizzare l’Azienda di proprietà di un gruppo di Comuni, tra i quali Ancona.

Ora si apprende che un’impresa privata, presente nelle Marche, operante nel settore dell’energia, dell’acqua e del trattamento dei rifiuti, ha avviato una ricerca di personale da collocare in nuovi punti in apertura anche in Ancona.

La notizia di nuove assunzioni non può che rallegrare Sinistra per Ancona perché IL LAVORO, è una delle principali priorità del movimento anche in Ancona. La soddisfazione si smorza quando si apprende che la suddetta impresa motiva la ricerca di personale in previsione “dell’assorbimento” di Ancona Ambiente S.p.A. Non è questo che ha deciso il Consiglio comunale di Ancona. Non è questa la linea che ha indicato Sinistra per Ancona, né le forze consiliari di maggioranza e di minoranza.

Il Consiglio comunale ha votato la realizzazione di un impianto per il recupero della frazione secca indifferenziata per valorizzarla e giungere a “rifiuti zero” in Ancona. Sono state avanzate proposte per valutare la fattibilità dell’accorpamento di Ancona Ambiente nella Società pubblica Multiservizi della Provincia di Ancona. Nessuno ha autorizzato il C.d.A. di Ancona Ambiente a fare “assorbire” l’Azienda, i lavoratori e le lavoratrici, i mezzi e il capitale, da un’impresa privata. Se qualcuno spera di approfittare del periodo di commissariamento del Comune per tentare colpacci contro Ancona si sbaglia di grosso, in quanto il Dott. Corona ha già chiaramente affermato, in modo ineccepibile, che le questioni di rilevanza politica non sono di competenza del Commissario. Da parte nostra, e speriamo anche dalle forze politiche: PD, SEL, API, PSI, PdCI e RC, non mancherà una vigilanza attenta, a tutela dei “BENI COMUNI” dei cittadini, quali sono le Aziende partecipate anche dal Comune di Ancona.

Gianluca Quacquarini Sinistra per Ancona



Scrivere

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2013 alle 01:30 sul giornale del 26 febbraio 2013 - 766 letture