contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CULTURA
comunicato stampa

Prorogata fino al 5 maggio la mostra di Valeriano Trubbiani

3' di lettura
1606

Grande successo per la mostra antologica di Valeriano Trubbiani “De rerum fabula” Sculture, ambientazioni, disegni 1965-2008 che sarà infatti prorogata fino al 5 maggio 2013.

La mostra De Rerum Fabula è promossa dal Museo Tattile Statale Omero e dal Comune di Ancona, con il sostegno della Regione Marche, Banca delle Marche, della Camera di Commercio di Ancona e della Unipol Assicurazioni. L'allestimento è curato dagli architetti Massimo Di Matteo (che ha già collaborato in più occasioni con lo scultore) e Mauro Tarsetti.

Nelle grandi sale della Mole Vanvitelliana in uno spazio straordinariamente suggestivo sarà ancora possibile ammirare le opere di questo grande artista esposte in un percorso immaginativo di movenza teatrale, come una “laica rappresentazione”, intitolata appunto “De rerum fabula”. Sono in totale 20 le “scene” in cui si sviluppa la mostra, disposte secondo un asse cronologico, suddivise per i cicli tematici che hanno scandito la ricerca creativa dell’artista. Ciascuna delle 20 “scene” documenta in alcuni casi un ciclo di sculture riproposte per l’occasione in installazione (“Macchine belliche”, “Aruspici”, “T’amo pio bove”, “Putti, giochi di mare, giochi di cielo”, “Mare, Corazzate e Federico Fellini”, “Città, Dimore, Turris”), oppure in altri casi vere e proprie installazioni ambientali (alcune memorabili, come “Stato d’assedio”, “Le morte stagioni”, “Ractus, ractus: stato d’assedio”, “Il silenzio del giorno”, “Turrita urbis pugnandi”, “Colosseo”), mentre per allestire altre “scene” sono stati utilizzati cicli di disegni (come quella per “Ciriaco de’ Pizzecolli e la sua Ancona”), o anche pirografie (come quella per “Giacomo Leopardi”). In movenza appunto teatrale, la “laica rappresentazione” è introdotta da un “Prologo” e conclusa da un “Epilogo”, con citazioni di “poetica” tratte da scritti dello scultore.

Sono in totale 160 le opere esposte, fra sculture riunite in installazioni, componenti di ambientazioni, pirografie su legno e disegni, fruibili da parte di visitatori vedenti e non, che possono essere viste e toccate, come del resto tutte quelle ospitate nella ricca collezione permanente del Museo Tattile Statale Omero.

E' anche possibile scaricare gratuitamente l'audio catalogo completo della mostra (prima e unica esperienza in italia per un catalogo completo) dal sito del museo www.museoomero.it S potranno in questo modo ascoltare tutti i testi, inclusi quellicritici, del catalogo ufficiale della mostra (272 pagine e 148 illustrazioni) edito da Silvana Editoriale e curato da Enrico Crispolti con la collaborazione di Simone Dubrovic.

Museo Tattile Statale Omero - Comune di Ancona Mostra Trubbiani - De Rerum Fabula Sculture, ambientazioni, disegni 1965 - 2008 a cura di Enrico Crispolti

PROROGATA AL 5 MAGGIO 2013 Mole Vanvitelliana - Ancona

Apertura: sabato e festivi 10 - 13 / 16 - 20, escluso 1 maggio. Aperture straordinarie: 5, 26 aprile, tutti i giorni su prenotazione per gruppi e scuole escluso il lunedì.

Biglietto intero: 7,00 euro. Biglietto ridotto: 5,50 euro gruppi, funzionari Mibac, soci convenzionati Icom, Fai, Coop, Ikea Family, Italia Nostra, Touring Club, Unitre, Guide turistiche abilitate, under 26, over 65, disoccupati, cassaintegrati. Gratuito: per scuole, studenti (muniti di libretto), docenti accompagnatori, disabili e loro accompagnatori.

Promozione speciale per le Associazioni: per ogni gruppo composto da 30 paganti, altri 10 biglietti sono offerti in omaggio.

Il 5,6,7 aprile nel cortile della Mole Vanvitelliana si svolgerà Ancona Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete http:/ /www.anconaflowershow.com/ Chi decide di abbinare l'entrata ad Ancona Flower Show con la visita alla Mostra "Trubbiani. De rerum fabula" potrà usufuire di un prezzo speciale per entrambe le manifestazioni (4 euro + 4 euro) per un totale di 8 euro.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2013 alle 19:40 sul giornale del 23 marzo 2013 - 1606 letture