contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

AmAncona diventa Lista Civica. Bastianelli: 'Disposto a fare spazio a qualsiasi altro candidato a sindaco se le altre forze cittadine vorranno'

1' di lettura
1156

ama ancona logo

AmAncona si è presentata ufficialmente ma con la freschezza dei suoi giovanissimi candidati. Sarà lista civica alle prossime amministrative comunali, ma una lista che vuole raccogliere tutte le altre.

Per questo lancia l’appello, sotto lo slogan DECIDI TU E NON IL PARTITO, di unire le forze delle altre liste civiche. Hanno parlato in tanti, alla conferenza stampa di presentazione, per rafforzare l’iniziativa del tutto originale: per ora, l’unica proposta del genere. “AMANCONA vuol unire e non dividere!” ha detto Francesco Bastianelli, uno dei promotori disposto a fare spazio a qualsiasi altro candidato a sindaco se le altre forze cittadine vorranno.

Per ora hanno risposto i ragazzi della prima organizzazione universitaria studentesca che si è mossa in tal senso. Fra i nomi presenti (oltre quaranta hanno dato la loro disponibilità ad essere in lista) Luigi Bronzini, Andrea Terenzi, Giorgia Pasqualini, Alessandro Pettinari, Federico e Stefano Forconi, Antonio Tonti e ancora Menghini, l’avv. Vignini, l’ing. Molini e molti altri.

Illustrata poi la prima sintesi del programma. AMANCONA ha raccolto e analizzato oltre mille questionari per ascoltare le esigenze e le necessità dei cittadini di Ancona: cinque i punti fermi che ruotano tutti attorno alle due necessità impellenti di risanare le casse comunali gestendo i beni pubblici e rendendo trasparente il bilancio; rinforzare imprese e lavoro con iniziative di public company tese a creare occupazione. 1) Città più bella e attraente; 2) Sicurezza e Protezione civile volontaria 3) Meno tasse ai cittadini 4) Coesione sociale e attenzione ai giovani e anziani 5) Rompere l’isolamento cittadino.



ama ancona logo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2013 alle 00:16 sul giornale del 25 marzo 2013 - 1156 letture