contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Falconara: Riccardo Borini 'Il maxiparcheggio alla stazione ferroviaria sarà una tassa. Le proteste dei cittadini mettono in discussione questa opera dannosa'

3' di lettura
932

Falconara Bene Comune Riccardo Borini sindaco

“Molti cittadini sottoscrivono la petizione che promuove alternative al maxi-park, spiegate dalle liste civiche nell’assemblea del 17 gennaio.

Firmano per l’impatto architettonico, preoccupati dalle conseguenze sulla viabilità ma in particolare perché comprendono che dal costo degli oltre 4 Milioni di euro dell’opera, dal canone di 650 mila euro annui a salire che il Comune ha imposto alla società aggiudicatrice e dalla rigida fissazione per 25 anni di tutti i parcheggi a pagamento attuali, nasce di fatto una tassa da 1,6 Milioni di euro l’anno, che salirà fino ai 2 Milioni di euro previsti fra 10 anni.

Questa tassa indiretta applicata sul frequentare il centro di Falconara non potrà che andare a penalizzare in particolare i commercianti e la vita sociale cittadina. Meglio soluzioni meno invasive e distribuite su tutti i quartieri.” Secondo quanto affermato dal Sindaco il 14 febbraio scorso, <> per il maxi-park alla stazione ferroviaria e la gestione 25ennale dei parcheggi a Falconara Marittima <<è il 30 marzo>>! Il 20 marzo voci ufficiose raccolte dai quotidiani locali hanno indicato che il progetto potrebbe passare in mano al nuovo Sindaco, altre che il progetto dell’opera sia in corso di ridimensionamento. Ora che la vorace sostanza del progetto è stata svelata dal candidato Riccardo Borini (FBC – CiC), ci interroghiamo sulle conseguenze di questo enorme pasticcio creato da Vice-Sindaco e Sindaco! Un pericoloso pasticcio che poteva essere evitato se fosse stata accolta la richiesta di Riccardo Borini inviata al Sindaco a dicembre 2012 di <>. Molti cittadini sottoscrivono la petizione che promuove alternative al maxi-park, spiegate dalle liste civiche nell’assemblea del 17 gennaio.

Firmano per l’impatto architettonico, preoccupati dalle conseguenze sulla viabilità, ma in particolare perché comprendono che dal costo degli oltre 4 Milioni di euro dell’opera, dal canone di 650 mila euro annui a salire che il Comune ha imposto alla società aggiudicatrice e dalla rigida fissazione per 25 anni di tutti i parcheggi a pagamento attuali, nasce di fatto una tassa da 1,6 Milioni di euro l’anno, che salirà fino ai 2 Milioni di euro previsti fra 10 anni. Questa tassa indiretta applicata sul frequentare il centro di Falconara non potrà che andare a penalizzare in particolare i commercianti e la vita sociale cittadina.

Meglio soluzioni meno invasive e distribuite su tutti i quartieri. Perplessità inoltre anche per la gara di appalto. Quella del 2008 per la gestione dei parcheggi ricevette otto proposte differenti e in quel caso l’A.C. scelse la migliore. Al contrario la gara di appalto del 2012 è stata partecipata soltanto dalla Società risultata poi vincente! Come mai? Perché la richiesta di realizzare il parcheggio multipiano, associata alla gestione dei parcheggi, ha tenuto alla larga le piccole società capaci di gestire parcheggi ma inadeguate a proporre un progetto da oltre 4 Milioni di Euro!



Falconara Bene Comune Riccardo Borini sindaco

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2013 alle 15:43 sul giornale del 26 marzo 2013 - 932 letture