contatore accessi free

Falconara: PD su parcheggio multipiano, 'Presentato un esposto all'Autorità Regionale dei Contratti'

partito democratico 2' di lettura 29/03/2013 - Il Partito Democratico e il suo Gruppo Consiliare, dopo un’attenta analisi delle Delibere e degli atti prodotti dalla Giunta Comunale in modo frettoloso e unilaterale dal mese di maggio al mese di dicembre 2012, in merito al Parcheggio Multipiano presso la Stazione Ferroviaria, giovedì hanno presentato un esposto circostanziato alla Autorità Regionale di Vigilanza sui contratti pubblici nel merito della vicenda.

Si contesta, nel progetto di realizzazione del parcheggio con lo strumento di “Finanza di progetto”, la illogicità dell’operazione e un difetto di legittimazione del Comune nel promuovere una procedura di gara per l’affidamento della concessione della durata di 25 anni.

In particolare: 1) La concessione si realizza su un’area di proprietà di RFI Spa, che al termine diverrà proprietaria dell’opera realizzata dopo che la stessa sarà finanziata, medio tempore, con l’utilizzo esclusivo e monopolistico per 25 anni dei parcheggi di proprietà comunale, senza che al Comune rimanga nulla al termine del periodo concessorio. Non si capisce quale sia l’interesse del Comune in tale operazione, considerando che il canone annuo previsto sarebbe comunque dovuto in ragione dell’utilizzo dei parcheggi comunali. Quindi appare evidente una carenza di legittimazione del Comune, in quanto a termini di legge la gara avrebbe dovuto essere disposta da RFI Spa, proprietaria del terreno su cui si realizza l’opera.

2) Si chiede di verificare la presunta violazione degli artt.153 e 128 del D.L.g.s. 163/2006 (T.U. sugli appalti) in quanto il Piano Triennale delle Opere Pubbliche, che ha valenza programmatoria e autorizzatoria, deve essere aggiornato dopo la qualificazione del progetto come di interesse pubblico e quindi prima della gara. La Giunta Comunale ha invece agito in modo difforme in quanto ha integrato lo strumento triennale dopo la conclusione della gara, determinando un’insanabile illegittimità della procedura.

3) Si chiede di accertare se, con tale comportamento, la Giunta Comunale abbia violato il principio della “par condicio” in materia di gare, quando le modifiche potevano essere fatte prima della indizione della gara e non dopo aver acquisito il nome dell’aggiudicatario definitivo, tra l’altro unico partecipante.

Firmatari il Partito Democratico di Falconara M.ma e il Gruppo Consiliare Partito Democratico di Falconara M.ma






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2013 alle 22:45 sul giornale del 30 marzo 2013 - 1853 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, falconara marittima, Partito Democratico Falconara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Le0





logoEV
logoEV