contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giorgi: 'Programmazione della Regione: niente fondi alle Muse senza fusione con lo Stabile. Basta sprechi'

2' di lettura
1765

paola giorgi
Buone notizie in materia di programmazione culturale, quelle delineate nel "Documento di programmazione culturale dei programmi operativi riferito al 2013" deliberato dalla Giunta Regionale.

Spicca una novità, una scelta importante relativa al sistema regionale della lirica, in linea con quanto da me sempre sostenuto: la Regione non ritiene sostenibili contributi al comparto della lirica fuori da una rigorosa ottica di sistema che promuova e valorizzi economie e sinergie. Per questo non saranno riconosciuti contributi ad attività di produzione lirica singole o in rete se non siano riconosciute anche dal Ministero e con un contributo significativo, non inferiore ai 200.000 euro annui: il che significa che le Muse (che non incassano dal Ministero nemmeno questa cifra minima stante l'irrilevanza delle sue produzioni) saranno finalmente tagliate fuori dal contributo regionale se non rientreranno in una rete riconosciuta dal Ministero con un contributo superiore ai 200.000 euro annui.

Considerato che la lirica assorbe oltre il 50% dello stanziamento della legge sullo spettacolo dal vivo e, in casi come la Fondazione Muse ( che appunto non risponde nemmeno ai requisiti minimi sopra riportati e ha bruciato 30 milioni di euro di denaro pubblico in dieci anni per produrre il nulla) la scelta della Regione mi sembra chiara e volta alla promozione del merito e della rete.

Una scelta dalla quale il Comune di Ancona non può più pensare di estrnearsi e, anzi, se vorrà mantenere almeno un barlume di protagonismo nella programmazione regionale in campo culturale, dovrà al più presto adeguarsi e dare anche e finalmente il via alla fusione Stabile - Muse, restituendo al capoluogo e al suo Teatro Massimo un ruolo da protagonista. Finalmente è chiaro da parte della Regione un indirizzo sinergico delle azioni, sia sul piano legislativo che su quello operativo.



paola giorgi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2013 alle 01:17 sul giornale del 30 marzo 2013 - 1765 letture