contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CULTURA
comunicato stampa

Camerano: mostra di Maratti, il paese delle meraviglie sotterranee celebra il suo cittadino più illustre

2' di lettura
2609

La mostra di Camerano vuole essere un omaggio a Maratti nei 300 anni dalla sua morte, esponendo alcune incisioni ad acquaforte che compongono il patrimonio delle Raccolte Civiche del Palazzo Comunale, il raffinato bozzetto del sipario per il teatro cittadino, dipinto nel 1913 in occasione del secondo Centenario della morte del pittore e la copia dell’Autoritratto di Carlo Maratti.

Con profondo orgoglio presentiamo questo evento espositivo che è inserito nell’ambito degli itinerari proposti per la grande mostra di Osimo e curata da Vittorio Sgarbi che ringraziamo di cuore per l’attenzione che da sempre ha per il nostro territorio. Da Rubens a Maratta. le Meraviglie del Barocco nelle Marche 2. Osimo e la Marca di Ancona. Questo il titolo della mostra organizzata dal Comune di Osimo, dalla Regione Marche e dalla soprintendenza ai beni storici artistici ed etnoantropologici delle Marche di Urbino. Un’iniziativa questa che si è resa possibile nell’ottica di collaborazione tra gli enti pubblici regionali e cittadini coinvolgendo anche Camerano per dare maggiore visibilità al nostro patrimonio cittadino.

Da molto tempo perseguiamo l’idea di realizzare un evento a Camerano, con l’obiettivo di far conoscere ai cameranesi e ai numerosi turisti che vengono a visitare la Città sotterranea quanto Camerano ha conservato del suo cittadino più illustre e grazie a questo coinvolgimento ci siamo riusciti, realizzando una piccola mostra su Carlo Maratti a Camerano per ricordare il grande artista nei trecento anni dalla sua morte. La mostra di Camerano vuole essere un omaggio a Maratti nei 300 anni dalla sua morte, esponendo alcune incisioni ad acquaforte che compongono il patrimonio delle Raccolte Civiche del Palazzo Comunale, il raffinato bozzetto del sipario per il teatro cittadino, dipinto nel 1913 in occasione del secondo Centenario della morte del pittore e la copia dell’Autoritratto di Carlo Maratti.

Per la realizzazione di questa pubblicazione si ringrazia Antonio D’Amico che con generosità ha selezionato il materiale da esporre, preparato le didascalie e redatto il catalogo. Infine, è doveroso ringraziare quanti hanno creduto in questa iniziativa divenendone sponsor. Grazie al prezioso contributo di terre nostre Azienda Agricola è stato possibile realizzare l’allestimento della mostra e la pubblicazione del catalogo si deve alla Pro loco “C. Maratti”, sempre attenta alle esigenze culturali e turistiche del paese. L’inaugurazione sarà sabato 29 giugno alle ore 17.00 presso la Chiesa di Santa Faustina.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2013 alle 13:16 sul giornale del 26 giugno 2013 - 2609 letture