contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Confindustria Ancona: 1° incontro Comitato Piccola Industria. Giampaoli: 'Pensate in grande'

2' di lettura
3864

“Le piccole e medie imprese costituiscono l’asse portante del nostro sistema economico e sono un valore reale da cui ripartire” così Diego Mingarelli, neo eletto presidente del Comitato della Piccola Industria di Confindustria Ancona in occasione del primo incontro del gruppo di imprenditori con Giampaolo Giampaoli, Presidente dell’omonima industria dolciaria.

Una serata, quella di giovedì scorso, svoltasi nella sede dell’azienda, in cui Giampaoli ha voluto ripercorrere le tappe della sua vita professionale e personale; partito dalla carriera di calciatore, Giampaoli ha poi preso in mano le redini dell’azienda di famiglia, caratterizzata da una grande serietà della proprietà, che ha sempre reinvestito gli utili in azienda e che ha fatto dell’innovazione quotidiana uno dei punti chiave della filosofia aziendale. Anche l’impegno verso l’esterno di Giampaoli, che è stato presidente della Camera di Commercio e ricopre ruoli di primaria importanza in diverse istituzioni locali e nei CDA di importanti Istituti bancari, ha contribuito ad ampliare la sua visione e la sua capacità di comprendere gli scenari in cui le aziende si muovono. Giampaoli ha voluto infatti in quell’occasione lanciare dei messaggi importanti e di fiducia, soprattutto in un momento come questo. “Abbiate il coraggio di pensare in grande – ha detto l’imprenditore dolciario – e di osare. Non abbiate paura di crescere, cogliete le occasioni che vi si presentano”.

Un altro messaggio ai colleghi imprenditori Giampaoli lo ha preso dal mondo dello sport. “Il successo dell'industria dipende certamente dalla capacità dell’imprenditore, ma anche dai propri collaboratori: è fondamentale farli sentire parte di una squadra vincente, lavorando tutti per un unico obiettivo, ognuno nel rispetto del proprio ruolo, proprio come in una squadra di calcio”.

“Il Paese ha bisogno di noi industriali per uscire dalla crisi – ha aggiunto Giampaoli - e tutti noi dobbiamo mettere un impegno molto forte, una grande determinazione e soprattutto essere uniti, lavorare insieme per contare di più: questo riusciremo a farlo anche grazie a Confindustria”. “Dobbiamo aiutare le nostre piccole aziende a diventare grandi – ha concluso Diego Mingarelli prendendo spunto dagli stimoli proposti da Giampaoli – non solo in termini di dimensioni, ma anche e soprattutto in termini di conoscenze, di management, di capacità di comunicare verso l’esterno. Dobbiamo aiutarle ad affrontare le sfide dell’internazionalizzazione, dell’innovazione, del credito. Confindustria è la sede in cui le nostre aziende possono davvero crescere, ampliare la loro visione, condividere la cultura d’impresa”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2013 alle 19:43 sul giornale del 27 luglio 2013 - 3864 letture