contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Numana: i Carabinieri fermano a Marcelli pregiudicato polacco con false banconote. Sventati anche furti

2' di lettura
5600

I Carabinieri fermano a Marcelli pregiudicato polacco con false banconote. Sventati anche furti nei pressi di alcune villette a schiera.

Erano circa le 5.30 a Numana, quando i militari della Stazione di Agugliano in coordinamento con i colleghi di Numana ed il supporto della Stazione Mobile, traevano in arresto per i reati di detenzione di banconote false e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale sulla sua identità il pluripregiudicato polacco Piter Lina, Classe 1961, senza fissa dimora in Italia.

L'uomo veniva individuato alle 4 del mattino a Marcelli, lungo la litoranea, in evidente stato di ubriachezza mentre disturabava la quite pubblica. A seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di una banconota da 100 euro falsa, poi sottoposta a sequestro. Il 52enne era, inoltre, sprovvisto di documenti ed all’atto del controllo dichiarava false generalità.

Pertanto per lui nulla da fare: condotto nella caserma della Compagnia di Osimo, dopo gli accertamenti di rito veniva appurato che era già noto alla Polizia: più volte controllato e con numerosissimi alias. Il pluripregiudicato, con analogo modus operandi, era stato già arrestato lo scorso 28 aprile dai Carabinieri di Offagna e ancora il 20 giugno dai colleghi di Loreto, avendo commesso nei confronti dei militari violenza, minaccia, nonché resistenza e lesioni personali a Pubblico ufficiale.

Di conseguenza all’arrestato venivano imputati i seguenti reati: “Spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete e banconote falsificate", "Falsa attestazione o dichiarazione a un Pubblico Ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o altrui”. Rinchiuso in camera di sicurezza a disposizione della Procura di Ancona. Comunicato all'A.G. che ne disponeva la scarcerazione, non ravvisando le esigenze cautelari e procedendo a perseguire il pluripregiudicato polacco in Stato di Libertà.

I militari, alle 2 circa, transitando in alcune stradine adicenti alla litoranea nella frazione di Marcelli, intercettavano e bloccavano prontamente un’auto sospetta, Ford Fiesta di colore nera, con a bordo tre individui, che si aggirava lentamente osservando e soffermandosi nei pressi di alcune abitazioni e villette a schiera. L’auto ed i tre uomini sconosciuti venivano sottoposti a perquisizione sul posto, veicolare e personale con esito positivo.



Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2013 alle 13:24 sul giornale del 12 agosto 2013 - 5600 letture