contatore accessi free

Osimo: lei lo lascia e lui tenta di ucciderla a coltellate. In manette numanese

1' di lettura Ancona 22/08/2013 - Tentato omicidio giovedì mattina a Osimo. Vittima una donna soccorsa dai carabinieri in via Scalette. Si tratta di un'operaia d i 42 anni di origini napoletane residente in città, ora ricoverata ai SS Benvenuto e Rocco. Autore dell'aggressione Luca Graciotti, 43 anni, pluripregiudicato per reati di favoreggiamento, furto, lesioni personali, sostanze stupefacenti.

L'uomo ha aggredito la vittima con un coltello da cucina dotato di una lama lunga 30 centimetri raccolta dai militari sul luogo dei fatti. Nella collutazione è rimasta ferita anche la sorella di lei che ha cercato di difendere la congiunta. L'aggressore, che è fuggito senza per fortuna riuscire ad uccidere la vittima, è poi stato catturato dai carabinieri dopo poco tempo a Numana, dove Graciotti risiede. Le accuse per lui sono di tentato omicidio aggravato.

Sembra che tra i motivi della brutale violenza vi sia anche la fine del rapporto di coppia che legava l'arrestato alla donna. E' stata proprio quest'ultima a lasciare Graciotti il 16 agosto scorso, un giorno prima del suo compleanno. Ora l'operaia è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Osimo con una prognosi di 25 giorni e una profonda ferita al torace con sospetta lesione del polmone destro. Fortunatamente non è in pericolo di vita. L'uomo è rinchiuso nel carcere di Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 22-08-2013 alle 16:10 sul giornale del 23 agosto 2013 - 2378 letture

In questo articolo si parla di osimo, tentato omicidio, vivere osimo, coltello, roberto rinaldi, femminicidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/QTg





logoEV
logoEV