contatore accessi free

Falconara: sbarca all'aereoporto con 118.000 euro non dichiarati, nei guai un turco

1' di lettura 11/09/2013 - Pizzicato all'aereoporto di Falconara dalla Guardia di Finanza con 118.000 euro non dichiarati, nei guai un turco residente in Germania.

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Falconara Marittima in collaborazione con i funzionari della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nell’ambito dei controlli in materia valutaria eseguiti presso l’Aeroporto delle Marche a Falconara Marittima, hanno sottoposto a sequestro un ingente quantitativo di valuta detenuta in violazione del D.Lgs. 195/08.

A finire nei guai un cittadino di nazionalità turca, residente in Germania. Nel corso del servizio, i Finanzieri hanno notato che il soggetto, appena arrivato a Falconara a con un volo “Ryanair” proveniente da Düsseldorf tentava subito di eludere i controlli passando per un’area dove non era in corso l'attività di vigilanza doganale.

E' così che una volta Interrogato su un eventuale possesso di beni e valori che il soggetto riferiva di non avere nulla da dichiarare. Ma l’uomo non é riuscito a convincere i militari che, a seguito di un approfondito controllo, lo hanno pizzicato con una somma ingente di denaro. In uno scomparto laterale del bagaglio, infatti, oltre 118.000 euro, suddivisi in banconote di grosso taglio.

In base alla normativa vigente, è stato pertanto eseguito il sequestro di circa 54.000 euro, affluiti al Fondo Unico Giustizia, corrispondenti al 50% della somma eccedente la soglia di 10.000 euro oltre la quale scattano gli obblighi dichiarativi agli Uffici Doganali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2013 alle 13:31 sul giornale del 12 settembre 2013 - 1656 letture

In questo articolo si parla di attualità, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/RAF





logoEV
logoEV