contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ugl Sanità: 'Casa della Salute all’ex CRASS?'

2' di lettura
1083

Ennesimo spot pubblicitario di Latini. Senza fondamenta e senza un’idea di che cosa sia la sanità pubblica e soprattutto la tutela, sancita dalla Costituzione, della salute dei cittadini.

In una Sanità Provinciale in cui il Lancisi è abbandonato e ridotto a rifugio di senzatetto, l’Ospedale di Torrette con posti letto tagliati e liste di attesa infinite, Ospedale di Chiaravalle in via di chiusura totale per la cecità programmatoria dell’Asur, Villa Igea a rischio di chiusura con problemi economici dovuti ai tagli lineari della Regione, l’INRCA in via di delocalizzazione verso Camerano e quindi la sede attuale in via di chiusura e senza mezzi economici o ammodernamenti. Ambulatori e poliambulatori territoriali defedati di personale e mezzi, Ambulanze ridotte sia nelle postazioni che nel personale senza rimborsi e pagamenti, il signor Latini dal suo cappello a cilindro estrae un misero coniglio. Al Crass una fantomatica casa della salute.

Ma al CRASS c’è già la casa della salute! Riamane solo il problema dell’apertura per 24 ore. Ma Villa Igea copre già da sempre l’assistenza nelle 24 ore. Doveva a suo tempo aprire anche un Pronto Soccorso, ma le è stato impedito per darlo all’INRCA con medici che scendono, se chiamati, dai reparti anche con attesa di più di 6 ore e che seguirà il trasferimento nella nuova struttura circa 20 km da Ancona.

Mentre la struttura di Villa Igea andrebbe supportata e sostenuta, resa ancora più funzionale e ciò sarebbe possibile con un minimo di spesa senza dover impegnare milioni di euro per la sua idea di Crass. Vorremo chiedere al signor Latini dove deve andare una persona che sta male sia in urgenza che in ricovero o ambulatorio ordinario. Già il riordino regionale della sanità è un disastro caotico, ora anche lui entra in questa spirale di confusione con proposte che non stanno ne in cielo ne in terra. Un’altra domanda tutto questo personale, esperto, pratico, preparato dove pensa di mandarlo? O sarà il personale a mandare lui…?



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2013 alle 23:12 sul giornale del 07 ottobre 2013 - 1083 letture