contatore accessi free

Falconara: Caos Rifiuti, Riccardo Borini lascia l'aula del consiglio 'Delibera illegittima'

riccardo borini 3' di lettura 15/12/2013 - Il Consigliere di CiC/FBC, Riccardo Borini, ha abbandonato la seduta del Consiglio comunale di Falconara M. dell’11 dicembre scorso rifiutandosi di esprimere il suo voto sulla delibera dell’Assemblea Territoriale d’Ambito (ATA) - riguardante l’aggiornamento delle quote di partecipazione e finanziamento comunale dell’ATA - ritenendola illegittima.

Borini ha motivato la sua valutazione alla luce della sentenza n. 848 del 21.11.2013 con la quale il Tribunale Amministrativo Regionale delle Marche ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Fermo per l’annullamento delle Delibere di Giunta Regionale n. 801 e n.888 del 2012, Delibere con cui fu approvato lo schema di CONVENZIONE per la regolamentazione dell’adesione dei Comuni all’ATA. CONVENZIONE stigmatizzata dalla Sentenza del TAR poichè i Consigli comunali sono stati emarginati dalle decisioni riguardanti l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, l’avvio e lo smaltimento e recupero dei rifiuti urbani, riservando loro solo il ruolo dai semplici ratificatori. Così il Consigliere Borini ha chiesto che la Delibera fosse ritirata dall’Odg del Consiglio comunale fino alla definizione di un nuovo schema di Convenzione da parte della Regione Marche, conformemente a quanto stabilito dalla sentenza del TAR delle Marche.

Il rifiuto di ritirare la Delibera da parte della Giunta e del Consiglio comunale ha determinato la decisione estrema del Consigliere di CiC/FBC poiché anche se avesse espresso il voto contrario, avrebbe comunque riconosciuto la legittimità della Delibera. Possibile che nessuno della Giunta comunale e nessuno dei Consiglieri fosse a conoscenza della sentenza del TAR? Oppure la Giunta sapeva della sentenza ma non ha informato i Consiglieri prima del voto?

Il Consigliere di CiC/FBC ha attaccato duramente il Sindaco di Falconara poiché pur partecipando a tutte le riunioni dell’ATA, di fatto ha oscurato qualsiasi informazione sui progetti futuri riguardo l’organizzazione, la gestione dei servizi di raccolta, lo smaltimento e il recupero dei rifiuti urbani! Infatti il Sindaco non ha mai relazionato al Consiglio comunale ogni qualvolta la situazione dell’ATA necessitasse un approfondimento o un confronto pur essendo obbligato a farlo da una mozione unitaria votata all’unanimità dal Consiglio comunale del 15/10/2012! Nel frattempo all’insaputa dei cittadini e dei Consiglieri il Sindaco Brandoni Ø ha votato nell’ATA scelte di impiantistica dal costo di milioni di euro di soldi pubblici che ricadranno sulle tariffe pagate dai cittadini; Ø ha tenuto solo per se una lettera di valutazione della Regione Marche che nessuno sa che cosa valutato e come lo abbia valutato! Ø Non ha fornito alcun elemento per capire e valutare le connessioni che si stanno rapidamente sviluppando tra il settore dei rifiuti urbani e la prospettiva di trasformazione di MULTISERVIZI SpA. (acqua e gas). Oscuramento, disinformazione, ostruzionismo! Quali progetti nascondono ai cittadini il Sindaco e la Giunta falconaresi?

Liste civiche Cittadini in Comune e Falconara Bene Comune






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2013 alle 23:52 sul giornale del 16 dicembre 2013 - 2427 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, cittadini in comune, riccardo borini, Lista Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/V5M