contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

D'Anna: 'L'ospedale unico tra lacrime di coccodrillo e pescecani'

2' di lettura
1403

ospedale di Torrette di Ancona

Ospedale Unico dalle bugie alla farsa. Sono entrati in una nassa, consapevolmente, e ora pur di uscirne ne sparano una dietro l'altra. Si tratta dei sostenitori dell'Ospedale Unico come soluzione di tutti i mali della nostra sanità. Quelli che accusavano i difensori delle strutture esistenti di “battaglie di retroguardia”, di non guardare al futuro.

Bene il futuro è arrivato ed è fatto di promesse mancate e di falsità. Oggi ci dicono che l'Ospedale Unico corre il rischio di non essere costruito. Ma l'Ospedale Unico c'è già e si chiama Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord, quell'Azienda nella quale Fano è entrata al buio senza garanzie e senza prospettive, quell'Azienda contro la quale, solo in compagnia di un esponente della maggioranza, ho votato contro consapevole di quanto sarebbe accaduto all'Ospedale di Fano a quelli dell'entroterra e alla stessa Pesaro. Una contrarietà che si basava e si basa sullo studio dei documenti, degli atti, delle delibere e non sul sentito dire di aspiranti nobel della medicina. Oggi quella “nassa”è piena di personaggi che in tipico stile italiota cercano di uscire giustificando i fallimentari risultati di Marche Nord e la mancata costruzione del Nuovo Ospedale con la crisi. Quei soldi non ci sono mai stati crisi o non crisi.

La costruzione dell'Ospedale Unico è sempre stato uno specchietto per le allodole per giustificare la fregatura di Marche Nord che ha spogliato Fano, lasciato a nudo l'entroterra arroccandosi, ancora per poco su Pesaro. Nessuno che ammetta l'errore, l'inganno, lo sbaglio,il bidone. Tanto che amministratori vecchi e nuovi o aspiranti tali dopo anni di condivisione o di silenzio sulla questione Ospedale Unico-Sanità lanciano lo slogan:” Se non ci sono i soldi rafforziamo quello che già c'è”.

A chi volete prendere per fessi. Il re è nudo e non è un gran bel spettacolo. C'è un solo modo per risolvere la situazione tornare ad un Ospedale a Fano e uno a Pesaro senza dimenticare l'entroterra in collaborazione ma in autonomia. La proposta di legge l'ho presentata da tempo.

Giancarlo D'Anna Vice Presidente Commissione Sanità Marche



ospedale di Torrette di Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2013 alle 18:43 sul giornale del 17 dicembre 2013 - 1403 letture