contatore accessi free

In sciopero anche i lavoratori della Multiservizi. I sindacati provinciali: 'causa mancato rinnovo contrattuale'

cgil cisl e uil 1' di lettura Ancona 17/12/2013 - Sciopero martedì mattina dei lavoratori di Multiservizi Spa di Ancona, l’azienda che gestisce i servizi di gas, acqua e depurazione nella provincia di Ancona, un totale di circa 420 dipendenti. E’ il terzo sciopero nazionale dei lavoratori per il mancato rinnovo contrattuale, scaduto da un anno.

Stamane i dipendenti hanno effettuato un presidio, il primo della storia di questa azienda, davanti all’ingresso principale della sede ad Ancona. Lo sciopero, proclamato da Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil nazionali, ha registrato un’alta adesione tra i lavoratori poiché le controproposte delle associazioni datoriali sono considerate dai lavoratori irricevibili. Nell’arco della giornata, sono stati comunque garantiti i servizi essenziali.

“A un anno dalla scadenza del contratto – dichiarano i sindacati – è assurdo l’atteggiamento delle controparti alla luce dei rinnovi contrattuali stipulati anche in settori maggiormente in difficoltà. Non garantire nemmeno il recupero dell’inflazione rappresenta una vera e propria provocazione nel momento in cui il Paese deve tornare a crescere, a partire dai consumi interni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2013 alle 17:08 sul giornale del 18 dicembre 2013 - 879 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, cisl, uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/WaZ





logoEV
logoEV