contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Sirolo: sopralluogo del sindaco Misiti al Coppo. In arrivo parco attrezzato e parcheggi

2' di lettura
1407

Sindaco Misiti al Coppo per un sopralluogo all’erigendo parco attrezzato e annessi parcheggi: il tutto pronto e da inaugurare, se le condizioni climatiche lo permetteranno, entro un mese.

Nuova promessa mantenuta dal Comune. Non solo, dunque, Sirolo centro, ma anche quartieri, sempre a misura di cittadino. Un Comune che si distingue, in riviera, per tenere ordinato e moderno l’intero suo territorio. Così accade, appunto, al Coppo, elegante avanguardia della Sirolo turistica, dove, negli ultimi mesi sono sorte attività, ulteriori abitazioni e, naturalmente, il Comune cerca di corrispondere al meglio alle nuove esigenze.

In questo ambito, al Coppo, proprio in questi giorni, stanno sorgendo il nuovo parco attrezzato (480 mq.), richiestissimo da ragazzi e famiglie, con tanto di minirampa in skatelite per gli amanti dello skate-board e i nuovi parcheggi (auto e moto, circa 400 mq.): il tutto all’inizio di viale Pertini. Ad eseguire i lavori, con la professionalità di sempre, la sirolese “Idroedilelettrotermica”, della famiglia Cesarini, che ha già realizzato, a tempo di record, parcheggi, illuminazione e ha predisposto anche l’area per la realizzazione del verde attrezzato, ivi compresa quella ove in questi giorni viene collegata dalla “Moovie Ramps” di Torino, specializzata nel settore, la suddetta pista da skateboard.

Domenica mattina, il sindaco, avv. Moreno Misiti, accompagnato dai responsabili della Cesarini, ha eseguito il sopralluogo nel corso del quale ha verificato il puntuale e qualificato svolgersi delle opere. Al termine, l’avv. Misiti ha espresso il suo apprezzamento per quanto concretizzato, che consentirà al Coppo di proporsi in modo sempre più adeguato, così come sta accadendo nelle altre frazioni, quartieri e in tutte le zone di nuova espansione della “perla del Conero”.



Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2013 alle 17:20 sul giornale del 24 dicembre 2013 - 1407 letture