Legambiente: il Treno Verde arriva ad Ancona

7' di lettura Ancona 11/03/2014 - La storica campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato nelle Marche per monitorare l’inquinamento atmosferico e acustico.La smart city su rotaie in sosta al binario I Ovest della stazione da mercoledì 12 a venerdì 14 marzo per parlare di mobilità, stili di vita e di riqualificazione urbana Legambiente lancia “La metropolitana della città adriatica”: una sfida per rendere le Marche più desiderabili, competitive e contemporanee Domani primo appuntamento con il Trofeo Tartaruga.

Partenza alle ore 12 dal Passetto di Ancona Ecco il programma completo della tappa Promuovere una città più smart, sostenibile, a misura di cittadino, ma soprattutto libera dallo smog. A lanciare la sfida è il Treno Verde 2014 di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha ripreso il suo viaggio lungo l’Italia per informare, sensibilizzare e promuovere tra i cittadini le buone pratiche per una mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle polveri inquinanti. Il convoglio ambientalista, storica campagna dedicata al rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico, sosterà da domani, mercoledì 12, a venerdì 14 marzo, al binario 1 ovest della stazione di Ancona.

Visite guidate per le scuole, focus e dibattiti per ripensare la mobilità urbana, per una rigenerazione e riqualificazione urbana, dove il trasporto urbano non sia più incentrato sull’utilizzo del mezzo privato ma sulla mobilità pubblica sostenibile con mezzi a basso impatto ambientale. Il 12 e 13 marzo sarà coinvolta nelle attività didattiche del Treno Verde la Lega del Filo d’Oro di Ancona in collaborazione con Weber. Primo appuntamento domani con il Trofeo Tartaruga, la sfida nel traffico cittadino tra bicicletta, auto, scooter e autobus per scoprire il modo più veloce, economico e meno inquinante per muoversi in città. Partenza dal Passetto di Ancona alle ore 12 con arrivo al binario 1 ovest della stazione centrale. Si sfideranno: Andrea Guidotti, assessore comunale Volontariato e Sport che si muoverà in autobus; Carla Moroni, volontaria di Legambiente, che salirà a bordo di uno scooter; una volontaria della Fiab si muoverà in bicicletta, mentre Bruno Olivi del Movimento Difesa dei Cittadini percorrerà il tragitto in automobile. Facilitare e aumentare l’uso dei trasporti pubblici, usare mezzi a risparmio energetico e a basso impatto ambientale, potenziare le connessioni fra le città marchigiane della costa: tutto questo rappresenta un’opportunità per la Regione Marche, un’occasione innanzitutto per migliorare la qualità della vita dei cittadini e rispondere all’esigenza sempre crescente di un servizio di trasporto pubblico più efficiente.

Da qui nasce la proposta di Legambiente “La metropolitana della Città Adriatica: una sfida per rendere le Marche più desiderabili, competitive e contemporanee”, che sarà presentata giovedì 13 Marzo 2014 alle ore 10 nella quarta carrozza del Treno Verde (in sosta al binario 1 ovest – Stazione di Ancona). Interverranno: Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche; Edoardo Zanchini, vice presidente nazionale Legambiente; Maurizio Mangialardi, presidente Anci Marche; Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona; Danilo Antolini, direttore Regionale Trenitalia; Luigino Quarchioni, presidente Legambiente Marche; Francesca Pulcini, vice presidente Legambiente Marche. Sono stati inoltre invitati i sindaci, i presidenti e gli assessori provinciali, gli assessori e consiglieri regionali, le associazioni di categoria, i sindacati, le forze sociali e le aziende di trasporto pubblico. Durante la tappa di Ancona, il Treno Verde, grazie alla mostra interattiva ospitata a bordo delle sue quattro carrozze, incontrerà studenti, cittadini e amministrazioni per promuovere la qualità dei territori, l’innovazione nei centri urbani e l’attenzione negli stili di vita. Compagno di viaggio del Treno Verde, come nelle precedenti edizioni, sarà il Laboratorio mobile Qualità dell’Aria di Italcertifer, che sosterà per 72 ore in Corso Amendola 40/42, per rilevare i dati relativi all’inquinamento acustico e alla qualità dell’aria della città di Ancona.

Oltre ai valori del PM10, saranno raccolte informazioni sulle concentrazioni nell’aria di benzene, biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo e ozono. E quest’anno verrà monitorato anche il PM 2,5 con l’obiettivo di tenere alta l’attenzione anche sulla frazione di polveri più dannose per la salute e di pretendere che a livello europeo e nazionale siano adottati valori limite più stringenti e maggiormente, idonei a tutelare la salute dei cittadini, fissando valori giornalieri o più a breve termine oltre il valore obiettivo come media annua attualmente vigente. Cuore centrale del convoglio ambientalista sarà la mostra didattica e interattiva allestita all’interno delle quattro carrozze, dove è stata realizzata una smart city. La mostra, dedicata alla mobilità, alla vita urbana e al vivere in maniera sostenibile, sarà aperta mercoledì 12 e giovedì 13 marzo dalle 8,30 alle 13,30 per le classi prenotate e dalle 16,00 alle 19,00 per il pubblico. La prima carrozza è dedicata al tema della “mobilità sostenibile”: dal trasporto su ferro alla mobilità elettrica, dall’urbanistica all’intermodalità, passando per le zone a traffico limitato, le piste ciclabili e le zone 30 il visitatore farà un percorso che gli permetterà di capire quali scelte devono essere prese dalle città e dai cittadini per dire no allo smog, per aprire le porte alla libertà di muoversi in maniera veloce e a basse emissioni.

Alla “città” è dedicata la seconda carrozza all’interno della quale l’allestimento è stato pensato per raccontare un’urbanistica che risponde alle esigenze dei cittadini e dell’ambiente. Energia pulita e integrata, analisi del ciclo di vita, difesa del suolo e prevenzione del rischio idrogeologico e sismico, edifici sicuri ed efficienti. Tema centrale della terza carrozza sono gli “stili di vita”: in questo vagone saranno dati tanti piccoli accorgimenti per essere cittadini attenti e più smart. Ad esempio verrà spiegato come isolare l’abitazione per renderla efficiente, come fare una spesa sostenibile, come tenere sotto controllo i consumi domestici e, soprattutto, come differenziare, riciclare i rifiuti. Infine la quarta carrozza del Treno Verde è un vero e proprio “parco urbano”, perché la città secondo Legambiente è più verde e con spazi pubblici attrezzati che consentono di passare il tempo libero e non solo, respirando aria pulita o coltivando orti, riappropriandosi di tutti quegli spazi verdi spesso lasciati all’incuria e all’abbandono.

Il programma completo della tappa ad Ancona del Treno Verde 2014 In sosta al binario 1 Ovest della stazione centrale Mercoledì 12 marzo ore 8.30 – 13,30: visite guidate a bordo treno scolaresche; ore 12 - Trofeo Tartaruga: la sfida nel traffico cittadino tra bicicletta, auto, scooter e autobus per scoprire il modo più veloce, economico e meno inquinante per muoversi in città. Partenza dal Passetto di Ancona alle ore 12 con arrivo al binario 1 ovest della stazione centrale. Si sfideranno: Andrea Guidotti, assessore comunale Volontariato e Sport che si muoverà in autobus; Carla Moroni, volontaria di Legambiente, che salirà a bordo di uno scooter; una volontaria della Fiab si muoverà in bicicletta, mentre Bruno Olivi del Movimento Difesa dei Cittadini percorrerà il tragitto in automobile. ore 16-19: apertura al pubblico Giovedì 13 marzo Ore 10-13: apertura al pubblico Ore 10 - quarta carrozza del Treno Verde (in sosta al binario 1 ovest – Stazione di Ancona). “La metropolitana della Città Adriatica: una sfida per rendere le Marche più desiderabili, competitive e contemporanee”. Interverranno: Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche; Edoardo Zanchini, vice presidente nazionale Legambiente; Maurizio Mangialardi, presidente Anci Marche; Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona; Danilo Antolini, direttore Regionale Trenitalia; Luigino Quarchioni, presidente Legambiente Marche; Francesca Pulcini, vice presidente Legambiente Marche. Sono stati inoltre invitati i sindaci, i presidenti e gli assessori provinciali, gli assessori e consiglieri regionali, le associazioni di categoria, i sindacati, le forze sociali e le aziende di trasporto pubblico. ore 16-19: apertura al pubblico Venerdì 14 marzo Ore 11, a bordo della quarta carrozza del Treno Verde: Conferenza Stampa presentazione dati Treno Verde a cura di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2014 alle 19:39 sul giornale del 12 marzo 2014 - 1219 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZLP


Leonardo Maria Conti

12 marzo, 16:29
Ho letto oggi su ansa.it Marche, che la bici ha vinto la gara dal Passetto al binario 1 ovest. Vorrei vedere chi vince nel percorso inverso.
Non dimentichiamoci che la città di Ancona è un saliscendi continuo.
Per quanto riguarda il sistema metropolitano, ho proposto ad alcuni consiglieri regionali, la Metropolitana Adriatica, ovvero lo spostamento dell'attuale ferrovia, sotto la statale 16 a quattro binari di cui i centrali separati fisicamente per l'AV/AC e quelli esterni a quote variabili per il traffico locale.
Leonardo Maria Conti