Falconara: Albarosa Talevi. Mozione sulla salute ed i 'mentalist locali'

Partito Democratico bandiera 3' di lettura 18/03/2014 - Nel consiglio comunale di giovedì 6 marzo 2014 è stata approvata la mozione sulla tutela della salute dei cittadini falconaresi.  Un passo importante  dopo anni di  lotta, incontri pubblici, commissioni e istanze  andate inevase per causa della Giunta, sorda e poco incline a far valere i diritti della comunità agli interessi di pochi. 

Elogiare quindi la consigliera di Insieme Civico, Yasmin Al Dirly, come colei che ha redatto e voluto la mozione, è stata un’operazione da veri mentalist (manipolatori). Ma una certa politica spesso trasforma le cose e manipola i fatti e la storia. Così è accaduto nell'articolo del coordinatore di Insieme Civico, comparso alcuni giorni fa sulla stampa locale, dove appunto partendo dal risultato finale, l’approvazione della mozione, di colpo, si riconosce alla Giunta Brandoni i meriti di tutta l’operazione.

Una trasformazione della realtà delle cose di cui è maestra questa maggioranza, aiutata da una parte della stampa. In un attimo, ha fatto dimenticare la storia e la posizione di questa giunta, notoriamente, da sempre, contraria a riconoscere il rischio sulla salute di questo territorio, fino a ieri resistente e negazionista, rispetto ai tanti studi scientifici svolti dall'Istituto Nazionale Tumori, dall'ARPAM (Agenzia Regionale di Protezione Ambientale) e dall’ASUR (Azienda Sanitaria Unica Regionale) sui rischi di salute delle persone che vivono in questo territorio. In un solo articolo sono improvvisamente finiti in ombra tutti coloro che invece da anni, come il PD (prima ancora DS) i CIC e FBC, su questo tema/diritto prima e su quegli studi /evidenze scientifiche ed epidemiologiche poi, hanno poggiato la loro battaglia per creare consapevolezza e mobilitazione tra i cittadini e promuovere l’esigibilità del diritto alla salute.

Nell’articolo sono stati eliminati i protagonisti della battaglia di questi lunghi anni contro i danni sulla salute prodotti dalla Raffineria API (leucemie e tumori al polmone in primis) e sono stati volutamente trascurati gli studi e le ricerche, fondamento della mozione, che sarebbero invece dovuti essere inclusi e riconosciuti come parte integrante della stessa, non solo perché elementi oggettivi ed inconfutabili ma perché motivanti dell’intera interpellanza. Alla fine ha prevalso comunque e giustamente l’interesse collettivo e la necessità di portare a casa il risultato. Così, dopo un lungo lavoro di mediazione intrapreso con convinzione e determinazione soprattutto dal gruppo del PD per coniugare le diverse istanze, la mozione è stata approvata con le indicazione dei tempi di realizzazione ( a giugno prossimo la prima verifica).

Tra i diversi impegni assunti dalla Giunta Brandoni ci sono: la costituzione di un registro tumori, la possibilità di eseguire diagnostica di prevenzione gratuita sulla popolazione falconarese e di informare costantemente i cittadini sui livelli di inquinamento e sui livelli di salute tramite un apposito spazio nel sito internet comunale, tramite assemblee pubbliche ed attività di sensibilizzazione. Nei prossimi mesi vedremo se l'impegno della consigliera, paladina, sarà autentico o propagandistico. Il PD vigilerà con impegno e tenacia come non mai affinché tutti gli impegni della mozione vengano rispettati.


da Albarosa Talevi

segretario Pd Falconara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2014 alle 22:01 sul giornale del 19 marzo 2014 - 1490 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, falconara marittima, pd, Albarosa Talevi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Z8n





logoEV