Da Osimo e dalla Riviera a Bruxelles per i diritti (e i bisogni) delle donne

1' di lettura Ancona 28/03/2014 - Il comitato Snoq Riviera del Conero, unitamente ad altri comitati della regione, il 19 marzo è stato invitato al Parlamento Europeo. In rappresentanza dello stesso, cinque donne osimane, Cristiana Pierpaoli, Rosalia Alocco, Margherita Santicchia, Lucia Serrani e Carla Binci, c’era ad accoglierle il Vice Presidente del Parlamento Europeo On.le Gianni Pittella.

Quest'utlimo ha consentito alle donne di snoq di parlare dei loro diritti e bisogni (lavoro, welfare, politiche di sostegno, impresa,legge elettorale ed uguaglianza di genere). E’ stato rimarcato come l’U.E. possa essere da stimolo nei confronti degli stati membri affinché gli stessi pongano maggiore attenzione alle politiche di genere sopratutto in questo anno che l’Europa dedica alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro della famiglie e delle donne.

Inoltre si è sottolineata l’importanza della cultura e dell’istruzione che non devono essere per uno stato democratico dei privilegi , ma diritti che, sopratutto in tempo di crisi come quello che stiamo vivendo ora, vanno incentivate e tutelate.

E’ stato consegnato il documento sottoscritto dai comitati Riviera del Conero , Ancona, San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno all’On.le Gianni Pittella e al Presidente della Commissione Diritti della donna e uguaglianza di genere On.le Mikael Gustafsson. In segno di vicinanza ed amicizia le donne di snoq hanno consegnato anche la maglietta con il logo di Se Non Ora Quando , simbolo dell’impegno di questa associazione “rosa” a sostegno delle donne.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2014 alle 17:21 sul giornale del 29 marzo 2014 - 672 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1Ey





logoEV