contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: 150.000 € per 110mq di “piazzetta” a fianco della Chiesa? La proposta di Fbc-Cic

3' di lettura
1313

L’Amministrazione Brandoni acquisterà l’area (ancora edificabile) da un privato. Attraverso una permuta il Comune otterrà i 110mq cedendo un proprio appartamento (dal Piano delle alienazioni immobiliari) del valore di 62.000 Euro. Poi, per trasformare quei 110mq in “piazzetta”, ha preventivato lavori di ristrutturazione per un valore di circa 90.000 euro … Costo complessivo di oltre 150.000 Euro per una “piazzetta” di 110mq!

A questo punto proponiamo alcune domande per riflettere: LA PARTECIPAZIONE: dato che è da giugno 2011 che l’Amministrazione comunale ha in mente questo baratto, come mai non ha mai trovato il tempo di consultarsi con i residenti di Falconara Alta per capire se la “piazzetta” di 110mq è una priorità per il quartiere? Siamo sicuri che Falconara Alta, impreziosita dall’ampio balcone del golfo che è la piazza naturale, amena, riconosciuta e frequentatissima dai residenti, necessita di quella “piazzetta” a 50 metri dal balcone?

L’EQUITA’ DI TRATTAMENTO NEGLI INVESTIMENTI SUI QUARTIERI: Non occorre dimostrare che ci sono altri quartieri in sofferenza che necessiterebbero di almeno 62.000 Euro di riqualificazione o opere pubbliche…. Quali assemblee sono state fatte in altri quartieri con priorità di intervento molto più urgenti? Vogliamo, per esempio, parlare del quartiere di Villanova con problematiche ambientali e sociali molto elevate? Un quartiere che si vede privato del parco pubblico chiuso da 6 mesi (perché è caduto un palo dell’illuminazione) … e in cui da 5 mesi è stata chiusa la ex scuola elementare Lorenzini (non più agibile perchè l’Amministrazione non ha speso 1 euro per la manutenzione). L’ex scuola accoglieva diverse associazioni sociali e culturali che svolgevano un prezioso lavoro in quel contesto così problematico!…Vogliamo parlare delle urgenze di intervento in altri quartieri?

LE PRIORITA’: LE PRIORITA’ LE DECIDE IL SINDACO DA SOLO SENZA UN CONFRONTO CON I CITTADINI? LA SPESA ECCESSIVA: La spesa per l’acquisto e la ristrutturazione per fare la “piazzetta” è assolutamente elevata e in tempo di crisi e di mancanza di risorse … NON OCCORREREBBE PIU’ ATTENZIONE NELLA SPESA PUBBLICA? UNA SOLUZIONE PIU’ SEMPLICE ED EFFICACE: CiC/FBC - come sempre - propongono anche un’alternativa. - L’Amministrazione comunale non acquista i 110mq dal proprietario; - L’A.C. propone al proprietario un contratto di comodato d’uso dell’area e, a proprie spese, la sistema a zona verde, attrezzata con panchine e illuminazione. In questo modo al proprietario rimarrà la eventuale possibilità di riprendersi l’area qualora decida di edificare o vendere a chi vorrà edificare, mentre il Comune con circa 10-15000 Euro avrebbe armonizzato e reso fruibile l’area per i residenti! LASCIAMO A VOI IL COMPITO DI TIRARE LE CONCLUSIONI … NOI DICIAMO CHE QUELLA PIAZZETTA DI 110mq, COSI’ COME E’ STATA PENSATA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FALCONARA, E’ UNA “BOIATA PAZZESCA”… come direbbe il ragionier FANTOZZI!

RICCARDO BORINI - Consigliere comunale delle Liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini i Comune



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2014 alle 17:29 sul giornale del 12 maggio 2014 - 1313 letture