contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Falconara: la città si prepara ad accogliere lo spettacolo del campionissimo Andrea Zorzi

5' di lettura
1926

zorzi

È stato presentato questa mattina nella conferenza stampa evento organizzata al castello di Falconara Alta “La leggenda del pallavolista volante”. Un viaggio nello sport attraverso la vita di un grande campione: uno spettacolo di teatro, musica e sport con Andrea Zorzi.

Allo show che sarà portato in scena mercoledì 28 maggio alle 20,30 al Pala Badiali di Falconara Marittima seguirà un talk show, condotto sempre da Andrea Zorzi che coinvolgerà il pubblico con campioni di sport e di vita: Andrea ANASTASI (Atleta Campione del Mondo - oggi Coach Volley); S.E. Mons. Edoardo MENICHELLI (Atleta volley in seminario oggi Arcivescovo Diocesi Ancona - Osimo); Franco BRASILI (Presidente CR Marche Volley); Alessandro GIAMBERTI (Ex Atleta Volley oggi famoso Prof. Cardiochirurgo Pediatrico); Giampaolo GIAMPAOLI (Ex Calciatore oggi grande/amato Imprenditore); Manuela LEGGERI,(Atleta Volley - Campione del Mondo e Campionessa D’Italia 2014); Roberto MASCIARELLI (Campione del Mondo oggi imprenditore); Samuele PAPI (Atleta Campione del Mondo); Riccardo SCENDONI (Ex Atleta Volley Grottazzolina, oggi Campione Europa Paralimpico 200 mtr piani); Eleonora LO BIANCO (grandissima palleggiatrice Campione del Mondo). A presentare l’evento Tarcisio Pacetti, del GAS (Gruppo Amici per lo Sport), che in collaborazione all’Amministrazione comunale hanno organizzato l’iniziativa.

Presenti anche il Sindaco Goffredo Brandoni e il vicesindaco con delega allo sport Clemente Rossi, il presidente FIPAV Marche Franco Brasili e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Marche Luca Savoiardi. Special guest e testimonial dell’evento il campione del mondo di volley Roberto Masciarelli, Eleonora Chiappa (reduce dalla fresca conquista della Serie B con la Esino Volley) e Alberto Giuliani coach della Cucine Lube Banca Marche, team Campione d’Italia. “Quando Tarcisio Pacetti mi ha proposto questa iniziativa ne ho subito capito la valenza – ha esordito il vicesindaco Rossi –: un evento che valica i confini dello sport in senso stretto e che è l’essenza di ciò che lo sport può significare per la società e per una comunità”.

“Uno spettacolo fluido, veloce, un’autobiografia autoironica impreziosita dal taglio teatrale dei professionisti che hanno collaborato alla messa in scena – ha spiegato Roberto Masciarelli – dove il protagonista è proprio il mio ‘fratellone’ Zorro (Andrea Zorzi; ndr) e non un qualche attore che lo impersona. Una performance carica di messaggi importanti e che consiglio ad atleti, ad allenatori e più in generale a tutto il mondo dello sport”.

“Un evento per le Marche che è organizzato a Falconara dove il volley è un simbolo molto forte ed è ed è stato uno stile di vita per tante generazioni – ha commentato Franco Brasili –. Fino a 30/40 anni fa lo sport non toccava da vicino la famiglia e gli istituti educativi che invece oggi hanno ne hanno compreso l’importanza facendolo diventare uno stile di vita”. Hanno seguito le testimonianze di Eleonora Chiappa che a 43 anni ha rivissuto l’emozione di una promozione tanto bella quanto inaspettata con la Esino Volley e di Ludovico e Silvia Giuliani, figlio sedicenne e moglie di Alberto, che hanno raccontato come la famiglia supporta e sostiene con il suo amore i protagonisti di straordinarie imprese sportive.

“il messaggio che dà Falconara affiancando le due realtà, olimpica e paraolimpica, che possono integrarsi fra loro, è un messaggio forte di una evoluzione culturale – ha commentato Luca Savoiardi –. Voglio inoltre sottolineare le parole di Ludovico Giuliani, un ragazzo di 16 anni, che ha parlato pochi minuti, ma che è la testimonianza diretta di come lo sport è scuola di vita e veicolo di valori fondamentali”.

“Questo spettacolo – assicura Alberto Giuliani – può davvero insegnare molto a noi pallavolisti: in primis la gestione delle vittorie e delle sconfitte, raccontata da chi ha vissuto queste situazioni ad altissimo livello e che ha la capacità di trasmetterle. Mi rivolgo a tutto il mondo del volley regionale: dobbiamo davvero esserci tutti, allenatori, giocatori, dirigenti, giocatori e soprattutto portare tanti ragazzi”. “Quella di oggi è l’ennesima conferma di quello che può fare la pallavolo di Falconara – ha concluso il Sindaco Brandoni – crediamo nel volley e crediamo in tutto ciò che il volley fa per la nostra comunità ed i nostri giovani”.

Ha seguito la consegna da parte del Sindaco Brandoni delle Vele di Armeni ai tre testimonial dell’evento Eleonora Chiappa, Alberto Giuliani e Roberto Masciarelli. Lo spettacolo Un pallavolista del calibro di Andrea ZORZI campione nell'Italia dei fenomeni allenata da Julio Velasco, per la prima volta in scena in un Palasport (trasformato in teatro) con uno spettacolo davvero unico nel suo genere. Un grande campione del passato, oggi giornalista, un gigante (in ogni senso) che ha segnato la storia della nostra pallavolo sale sul palcoscenico di un teatro che magicamente si trasfigura in un campo di gioco. Ed ecco attraverso la biografia di un fuoriclasse, dipanarsi un racconto teatrale dove la vicenda personale s’intreccia alla storia e al costume, dove la luminosa carriera di uno sportivo viaggia attraverso la cronaca e la storia di un Paese. Accanto a lui l'attrice Beatrice VISIBELLI che con ironia e divertimento lo guida nel viaggio della sua vita e della sua carriera sportiva, raccontando e incarnando gioiosamente i personaggi che lo hanno accompagnato fin dall'infanzia. Si dipinge così un affresco di paesaggi italiani, dalla campagna veneta degli anni settanta fino ai nostri giorni dai racconti di un'adolescenza complessata, alla formazione di uno sportivo e poi di un campione. Con le vittorie e le sconfitte del gioco e della vita . Uno spettacolo per scoprire in leggerezza la filosofia dello sport, il suo insegnamento morale. Per raccontare la fascinazione e il valore dello sport, al di là degli imperativi tecnici, economici e mediatici. In scena si gioca anche la partita tra sport e teatro, tra sport e cultura, per metterli finalmente alla pari e dare forza al concetto SPORT è CULTURA. Atto unico. Durata 70 minuti.





zorzi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2014 alle 16:19 sul giornale del 22 maggio 2014 - 1926 letture