contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

I dirigenti scolastici di Ancona e provincia scrivono a Spacca, "Perché dimezzare le risorse previste?"

3' di lettura
3063

Studenti, scuola generico
I dirigenti scolastici di Ancona e provincia hanno inviato una lettera aperta al presidente Spacca sull'utilizzo del fondo regionale per l'autonomia scolastica. Ecco sotto cosa chiedono.

Al Presidente della Giunta regionale Marche -all’assessore alla pubblica istruzione della regione Marche -alla 1^ Commissione Consiglio regionale Marche

Con delibera n. 723 del 16/06/2014 la Giunta regionale ha approvato i criteri e la ripartizione delle risorse per i progetti a sostegno dell’autonomia scolastica per l’anno scolastico 2014/2015. Le risorse ammontano complessivamente a 132 mila euro. - Ben 97 mila sono destinati al finanziamento di progetti per la costruzione e realizzazione di E- book e nel bando viene specificato che sono escluse le scuole che negli anni precedenti hanno attivato classi 2.0 e scuole 2.0; - 15 mila euro sono destinati a progetti per la promozione dell’educazione interculturale, specificando che possono partecipare solo reti di scuole esistenti da 5 anni; - 20 mila euro sono destinati ai musei tecnico scientifici. In sostanza, sottratti 20 mila euro che verranno erogati direttamente ai musei tecnico scientifici, le risorse effettive destinate all’autonomia scolastica ammontano a 112 mila euro (per l’anno scolastico 2012-13 erano stati stanziati 220 mila euro) e l’86% di queste sono destinate alla produzione di e-book. La piccola parte restante (15 mila euro) per l’esiguità della somma e per i criteri stabiliti, di fatto potrà coinvolgere pochissime scuole.

Ci chiediamo:

-perché le risorse previste sono state dimezzate rispetto allo scorso anno?

-sulla base di quali considerazioni la Regione Marche stabilisce che l’esigenza prioritaria in questo momento sia la produzione di e-book, senza che sia stata effettuata una preventiva consultazione delle istituzioni scolastiche di primo e secondo grado? E qual è la logica per cui si è scelto di escludere gli Istituti che negli anni precedenti hanno attivato sperimentazioni quali classi 2.0 o scuole 2.0 ?

-è ad esempio a conoscenza la regione Marche che la primaria difficoltà degli istituti comprensivi e di alcuni licei, ripetutamente evidenziata anche al MIUR, è costituita dall’assenza nell’organico di figure tecniche a supporto della digitalizzazione della didattica che si vorrebbe promuovere? Non sarebbe stato opportuno utilizzare i fondi previsti per la produzione di e-book per consentire alle scuole di disporre di tecnici informatici (creando in tal modo anche occasioni di lavoro per i giovani) indispensabili per garantire un effettivo accesso alle risorse digitali da parte degli studenti e degli insegnanti?

Rileviamo con rammarico che in questo come in altri casi (vedi finanziamenti per l’inclusione sociale e il contrasto alla dispersione scolastica) le scuole autonome non siano percepite quali interlocutori privilegiati e soggetti protagonisti, quanto piuttosto terminali di azioni condotte da altri soggetti destinatari di finanziamenti della Regione.

In attesa di cortese riscontro, confidiamo che i rilievi e le esigenze espresse ricevano la dovuta considerazione per le scelte future.


I dirigenti scolastici firmatari.

Alfio Albani Liceo classico “Perticari” Senigallia
Angelica Baione Istituto Comprensivo “Marchetti” Senigallia
Vinicio Cerqueti IIS "Podesti - Calzecchi Onesti" Ancona
Maria Rita Fiordelmondo I.C. “LORENZO LOTTO” Jesi
Gaia Gentili Istituto Comprensivo “Falconara Centro” Falconara M.ma
Lidia Mangani Istituto Comprensivo “Pinocchio-Montesicuro”
Ancona Elisabetta Micciarelli Istituto Comprensivo “Grazie Tavernelle” Ancona
Edoardo Monticelli Cuggiò Istituto Comprensivo. “Ancona Nord” Ancona
Giulio Ottaviani Istituto Comprensivo “Quartieri Nuovi” Ancona
Cinzia Pelliccioni Istituto Comprensivo “Matteo Ricci” Polverigi
Emilio Procaccini Istituto comprensivo “Fernanda Imondi Romagnoli” Fabriano
Daniela Romagnoli Istituto Comprensivo “Cittadella Centro” Ancona
Roberta Ronconi Istituto Comprensivo “Posatora Piano Archi” Ancona
Giovanna Rinaldini Istituto Tecnico Commerciale/Geometri "Cuppari Jesi
Antonietta Vacirca Istituto d'Istruzione Superiore "Vanvitelli -Stracca -Angelini" Ancona



Studenti, scuola generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2014 alle 19:35 sul giornale del 17 luglio 2014 - 3063 letture