contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: recupero ex Montedison, Borini: "Dubbi..."

4' di lettura
2170

Riccardo Borini
Per il momento le Liste civiche Cittadini in Comune e Falconara Bene Comune si sono astenute sull’Atto di Indirizzo per il progetto di recupero della ex Montedison, portato tardivamente ed in fretta dalla Giunta in Consiglio comunale a Falconara Marittima. Due i motivi principali espressi nella dichiarazione di voto del Capogruppo consiliare Riccardo Borini: i dubbi sulla qualità della bonifica dell’area e la protezione del mare e dell’arenile; il dubbio che il progetto abbia ripercussioni negative sul piccolo e medio commercio.

CiC&FBC non sono tra quelli che vogliono lasciare la Montedison in quello stato, ma l’importante investimento della Genera Consulting non può farci abdicare dal perseguire il fine pubblico e, dunque, dal governare le decisioni di trasformazione territoriale. CiC & FBC avrebbero tentato in ogni modo di governare la bonifica e la restituzione dell’area della ex Montedison a Falconara M., a partire dall’informazione puntuale e costante sullo stato della contaminazione dell’area fino alla consultazione preventiva e costante con le categorie produttive del territorio. La Giunta Comunale di Falconara e la sua maggioranza non hanno fatto nulla di tutto questo e non lo faranno! In altre parole, il Comune di Falconara non ha costruito un proprio piano improntato alla ricerca della pubblica utilità su cui tarare un bando a cui Genera Consulting ed altre Società avrebbero potuto concorrere! Al contrario, Genera Consulting ha in mano l’unico piano a cui il Comune si sta adeguando impedendo - con un Accordo di Programma - che i cittadini e le categorie produttive si possano esprimere! Alcune categorie produttive del commercio hanno già espresso preoccupazione per un’ulteriore struttura della grande distribuzione grande 30.000mq (come 1,5 Auchan)!

Questo serio allarme rappresenta la prima crepa profonda riguardo alla pubblica utilità del progetto proposto e siccome come Liste civiche FBC/CiC ci adoperiamo per difendere gli interessi di tutta la collettività falconarese ABBIAMO PROPOSTO in Consiglio un referendum consultivo INTERNO alla categoria del commercio gestito congiuntamente dalle Associazioni di categoria e dall’A.C. con il quale si conosca il giudizio sul progetto di Genera Consultig SILENZIO ASSOLUTO di Giunta e Consiglieri di maggioranza sulla proposta! Dal punto di vista ambientale e sanitario non possiamo accontentarci né delle 15 righe della Delibera che parlano dello stato attuale descritto dall’ultima Conferenza dei Servizi del 22 aprile 2013 nè del cosiddetto punto fermo dell’Amministrazione Comunale (A.C.) che parla della previa bonifica del sito! In primo luogo perché quanto descritto dal Ministero dell’Ambiente nel verbale della Conferenza dei Servizi è tutt’altro che confortante, e poi perché l’A.C. non ci ha mai messo nella condizione di conoscere alcunché della situazione di contaminazione e della sua evoluzione nel tempo.

Per cui: come si fa a valutare se la previa bonifica enunciata dalla Giunta è la soluzione ottimale per la salvaguardia, per esempio, del MARE? Già, perché al Ministero dell’Ambiente risulta che il MARE è il bersaglio verso cui una parte dell’inquinamento migra con le acque di falda dal sito Montedison! Dal 6 agosto 2009 il Ministero dell’Ambiente ha intimato ai Proprietari dell’area di “realizzare un SISTEMA DI MARGINAZIONE FISICO” a protezione del mare, ma essi hanno ottenuto una sospensiva della prescrizione dal TAR del Lazio a cui sono ricorsi! Per cui, a tutt’oggi quella barriera fisica non è stata ancora realizzata, sono trascorsi 5 anni ma non sappiamo se il mare sia protetto dalla contaminazione. Questo è uno dei motivi ambientali (e ce ne sono a decine) per cui non possiamo firmare una cambiale in bianco a nessuno poiché i rischi sono reali e poiché è nostro dovere tutelare i beni pubblici che le generazioni future erediteranno! Da questo punto di vista, quali garanzie offre la Società Genera Consulting rispetto a quanto fatto fino ad oggi dai Proprietari?

Pertanto in Consiglio comunale abbiamo formulato il seguente EMENDAMENTO alla Delibera proposta in Consiglio comunale (emendamento bocciato dai Consiglieri che sostengono la Giunta Brandoni SENZA ESPRIMERE ALCUNA MOTIVAZIONE): chiediamo un atto formale alla Genera Consulting con il quale si impegni a realizzare la barriera fisica di protezione del mare dalla migrazione delle acque di falda dalla ex Montedison. Chiediamo e invitiamo a vigilare affinchè la bonifica sia fatta tenendo conto di tutte le indicazioni e le prescrizione della conferenza di servizio.

Infine: abbiamo chiesto una Commissione consiliare pubblica in cui l’A.C. illustri la situazione della contaminazione dell’area ex Montedison e delle zone limitrofe (arenile e mare), le esigenze di bonifica emerse dalle Conferenze dei Servizi e lo stato attuale delle operazioni preliminari alla bonifica programmata … RICHIESTA IGNORATA dalla Giunta!

Abbiamo proposto un secondo EMENDAMENTO sulle opere di “compensazione” (respinto anche questo senza motivazioni!) suggerendo la sistemazione e la valorizzazione del parco pubblico dell’area ex Antonelli di Villanova (campo da gioco, spogliatoio, panchine e arredi).

Liste civiche Cittadini in Comune & Falconara Bene Comune



Riccardo Borini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2014 alle 17:19 sul giornale del 26 luglio 2014 - 2170 letture