contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camerano: vertenza Solage, chiusa la procedura di licenziamento collettivo con 25 esuberi

1' di lettura
1626

operai generico

Vertenza Solage, chiusa la procedura di licenziamento collettivo per lo stabilimento di Camerano. Luchetti: “Impegno della Regione a favore dei lavoratori e delle aziende in crisi”

Venticinque esuberi, rispetto ai 31 richiesti; licenziamenti successivi al termine della Cassa integrazione straordinaria; incentivi all’esodo; trasferimento, totale o parziale, dei lavoratori in esubero nella Società B4 Living, costituita per permettere una continuità aziendale. Sono gli esiti della procedura di licenziamento collettivo che è stata siglata in Regione, dalla Solance di Camerano con le organizzazioni territoriali di Cgil-Cisl-Uil e del Metalmeccanici.

L’azienda, specializzata nella produzione e vendita di tavoli e sedie, con due stabilimenti, a Camerano (AN) e Manfredonia (FG), ha presentato un piano concordatario al tribunale di Ancona che prevede una ristrutturazione del gruppo, con possibilità di fitto di ramo d’azienda alla new-co B4 living, che dovrà predisporre un piano di risanamento aziendale e di salvaguardia occupazionale. La procedura di licenziamento collettivo, avviata per lo stabilimento di Camerano, coinvolgeva 31 lavoratori (sui 70 complessivi), scesi ora a 25, con la firma dell’accordo. Le 6 unità recuperate interessano il reparto “spedizioni” dello stabilimento.

“La vertenza si è conclusa nella maniera migliore possibile, viste le difficoltà aziendali e l’attuale contesto produttivo – ha affermato l’assessore al Lavoro, Marco Luchetti – L’impegno della Regione continuerà con la stessa determinazione per essere a fianco dei lavoratori in difficolta e delle aziende impegnate a ristrutturare, nonostante la crisi in atto”.



operai generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2014 alle 17:22 sul giornale del 13 settembre 2014 - 1626 letture