L'assessore Tiziana Borini riceve a palazzo delegazione del Comenius

4' di lettura Ancona 07/10/2014 - L'assessore Tiziana Borini ha ricevuto martedì una delegazione del progetto Comenius presente nelle Marche per il festival del cinema dei ragazzi. “Step importante per la costruzione di una autentica cittadinanza europea”.

L’Amministrazione comunale ha ricevuto al Palazzo degli Anziani la visita di una delegazione della città di Alba Iulia (Romania) composta da insegnanti e rappresentanti dell’Amministrazione comunale e del Distretto regionale in visita nella nostra città per partecipare alla prima edizione del Festival Internazionale del Cinema, realizzato nell’ambito del Progetto europeo Comenius Regio "DidaMediaEurope. Cittadinanza e Didattica attraverso l’uso dei Media nel contesto europeo" tra scuole ed Enti di Italia (Marche) e Romania (Alba Iulia). Nel portare i saluti della città di Ancona e dell’Amministrazione comunale, l’assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini, affiancata dal Presidente del Consiglio comunale, Marcello Milani, ha ricordato l’amicizia che lega le nostre due città e, soprattutto l’importanza della collaborazione tra il mondo della scuola e le istituzioni del territorio (le Amministrazioni comunali, la Regione e il Distretto, il mondo dell’associazionismo) così come è avvenuto per il progetto “DidaMediaEurope”.

Le sfide educative in un mondo sempre più globalizzato e complesso – ha ribadito l’assessore Borini - richiedono l’impegno e il coinvolgimento del più ampio numero di soggetti della società civile, senza compartimenti stagni, per mettere al centro i ragazzi, la loro formazione professionale, la loro crescita umana, la loro consapevolezza civile. Il progetto, promosso e coordinato dall’Ufficio scolastico Regionale per le Marche, dalla Regione Marche, dai Comuni di Ancona e Ascoli Piceno e da numerose Ancona, 7 ottobre 2014 istituzioni scolastiche, dall’Università degli Studi di Urbino –Europedirect , dall’Associazione Libero Bizzarri di San Benedetto del Tronto , in stretta collaborazione con i partner associati Comune di Senigallia e Associazione Sena Nova Senigallia è stato avviato circa un anno fa ed ha l’obiettivo di promuovere opportunità di confronto e di cooperazione educativa tra i paesi europei, al fine di approfondire e mettere in comune le diverse esperienze didattiche e rafforzare la consapevolezza di un’Europa dei popoli e delle comunità. Obiettivo del progetto è la realizzazione di un Festival Concorso Internazionale del Cinema realizzato dai ragazzi, con due edizioni rispettivamente in Italia (che si sta svolgendo in questi giorni a Senigallia) e in Romania (in programma nell’aprile del 2015) e con l’auspicio che possa essere intinerante .

I ragazzi, coadiuvati dai loro insegnanti, sono stati invitati a “narrare” se stessi, la propria scuola e il territorio (la città, il quartiere, il paesaggio, i nuovi cittadini ecc.), le proprie aspirazioni e il loro punto di vista critico nei confronti della società e del mondo degli adulti, utilizzando il linguaggio e le tecniche multimediali. Un percorso educativo sostenuto con interventi formativi e consulenze di registi professionisti. Nella realizzazione delle loro perfomances è stato previsto il coinvolgimento della comunità civile (la Città, la propria realtà di vita) in quello che si configura come la costruzione di una “comunità di apprendimento” dove tutti i soggetti vengono coinvolti a pieno titolo: i genitori, le associazioni, i nuclei sociali, gli amministratori ecc. con l’obiettivo di costruire delle “mappe di comunità” attraverso cui ricreare il tessuto sociale, culturale ed educativo proprio di ogni contesto civile. Sullo sfondo l’idea di agire nel contesto europeo, cioè di comunicare ai coetanei di altri paesi dell’Unione Europea, la propria visione e il proprio punto di vista di una realtà sempre più integrata come quella europea. In questi giorni (dal 5 al 7 ottobre) è in corso la prima edizione del MEET Film Festival ( #MEETFILMFEST), una rassegna europea degli audiovisivi prodotti dalle scuole e i risultati raggiunti sono davvero straordinari.

Sono – infatti - più di mille (1117) le opere che si sono candidate a partecipare nelle tre sezioni previste dal bando, pervenute, oltre che dall’Italia, da diversi paesi europei e perfino extra europei. Si tratta di una conferma di come e quanto dobbiamo prestare attenzione alle nuove tecnologie della comunicazione e più in generale dei media (social Ancona, 7 ottobre 2014 network, youtube, video e fot ecc.) di cui i nostri ragazzi sono al tempo stesso destinatari e utilizzatori. Da segnalare, in particolare, che una sezione della rassegna è stata dedicata alla costruenda Macroregione Adriatico Ionica, la nuova realtà geopolitica realizzata al fine di promuovere politiche di cooperazione e di coesione per lo sviluppo delle comunità rivierasche, di cui la città di Ancona si candida come capoluogo e soggetto propulsore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2014 alle 17:29 sul giornale del 08 ottobre 2014 - 1195 letture

In questo articolo si parla di cronaca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0Jc





logoEV
logoEV