Basket: la Stamura supera soffrendo il Bramante Pesaro (63-56)

basket generico 3' di lettura Ancona 14/10/2014 - Vittoria allo sprint dopo una gara costellata di errori; biancoverdi a punteggio pieno. Domenica prossima severo impegno in trasferta ad Urbania.

Per la Globo Stamura arriva il secondo successo su due partite di campionato, ma di questa vittoria sul Bramante Pesaro c'è da salvare soltanto il risultato o poco più. Bene il gioco espresso nella prima metà del terzo parziale nella quale la Stamura aveva raggiunto il massimo vantaggio (42-28) ed ancora di più buona la reazione di Giachi e compagni quando mancava 1 minuto e mezzo alla sirena finale con Pesaro che aveva operato il sorpasso e sembrava avere il match in pugno.

Per il resto tanti errori, palle perse in quantità industriale e nessuno fra i ragazzi di Marsigliani che riuscisse a prendere per mano la squadra per dare la svolta decisiva alla gara. Primi due parziali interlocutori con la Stamura che andava a sprazzi prendendo vantaggi attorno ai 6/8 punti e con i pesaresi che riuscivano a rientrare in partita non appena i biancoverdi rallentavano il ritmo. Dal 14 pari del 10° minuto si arrivava al 30-24 in favore della Globo, punteggio sul quale si andava al riposo lungo. La svolta decisiva sembrava potesse arrivare attorno al 25° minuto con la Stamura che prendeva il largo portandosi sul 42 a 28, ma da quel punto i biancoverdi si incartavano, infilavano una serie di palle perse e il Bramante non poteva che approfittarne riportandosi sotto e chiudendo al 30° sotto di sole 3 lunghezze (43-40). Nelle fila degli ospiti si mettevano in particolare evidenza il play Ricci e l'inesauribile rubapalloni Nardini, autori rispettivamente di 15 e 18 punti.

Continua anche nell'ultimo parziale la serie sanguinosa di errori da parte dei padroni di casa con Pesaro che, pur non brillando in fase conclusiva, si porta sul -1 riuscendo anche ad operare il sorpasso ad un minuto e mezzo al termine (55-56). Incombeva pesantemente la beffa, gemella di quanto accaduto nelle finali play-off dello scorso campionato e sempre contro il Bramante, ma a questo punto entrava in scena la fisicità e la grinta di Giachi che strappava palloni agli avversari, catturava rimbalzi e si guadagnava anche due tiri liberi che metteva puntualmente a segno. Controsorpasso Stamura, infruttuoso il successivo attacco dei pesaresi e Bini firmava i punti decisivi con un canestro ed una tripla a 25" dal termine che mettevano in sicurezza il risultato.

Punteggio finale 63 a 56 e secondo successo di fila dei ragazzi di Marsigliani nelle prime due giornate di campionato. Stavolta è andata bene perché pur incocciando in una serata non sicuramente felice, il collettivo stamurino è riuscito a prevalere trovando le energie e la determinazione necessarie nel momento topico dell'incontro, ma già fin da domenica prossima i biancoverdi sono attesi da una dura trasferta nella quale sarà difficile ripetere l'esito finale di oggi se non si naviga su livelli molto più alti e si ricasca negli stessi errori. Domenica prossima infatti si va ad Urbania, sul parquet di una squadra che è anch'essa a punteggio pieno e che sta andando a gonfie vele con un eloquente +74 nella differenza canestri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2014 alle 17:21 sul giornale del 15 ottobre 2014 - 2242 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, Armando Lorenzetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/04F





logoEV
logoEV