Papaveri, Conerobus: "Indisciplina alcuni automobilisti costringe autisti mezzi pubblici a lavorare con estrema difficoltà"

autobus Ancona 1' di lettura Ancona 04/12/2014 - “A nome mio personale e di tutta la Conerobus esprimo la nostra solidarietà al collega Lamberto Gambini per la vicenda che lo vede coinvolto. Lamberto, ormai in quiescenza, aveva uno stato di servizio immacolato ed ha sempre operato in modo professionale; confidiamo che nel seguito dell’iter giudiziario siano riconosciuti gli elementi della difesa a sua discolpa.

Senza entrare nel merito della vicenda legale, ci preme evidenziare che tutto il personale di guida è altamente qualificato, estremamente professionale ed attento alle questioni della sicurezza degli utenti: lo dimostra l’andamento dei sinistri che si è ridotto del 10% nel corso degli ultimi 12 mesi".

"Ci preme sottolineare come il risultato positivo sia stato ottenuto malgrado il fatto che il nostro personale di esercizio si trovi quotidianamente in prima linea ad affrontare situazioni di estrema difficoltà operativa generata dall’indisciplina degli automobilisti. Non di rado infatti veicoli privati e mezzi commerciali procurano turbative alla circolazione dei bus sostando in modo improprio in prossimità o nelle aree di fermata dei bus e utilizzando le corsie preferenziali. L’impegno di azienda e collaboratori al fine di evitare situazioni di pericolo è costante. L’ultimo pensiero va obbligatoriamente ai familiari della signora Gabriella Polenta
”.

Muzio Papaveri, presidente Conerobus






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2014 alle 18:22 sul giornale del 05 dicembre 2014 - 1307 letture

In questo articolo si parla di attualità, bus, autobus Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acvH