contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Calcio, Ancona-Ascoli: derby triste senza tifosi bianconeri ma scelta nobile

2' di lettura
1005

Poteva essere un match colorato e ricco di sana rivalità sugli spalti quello di venerdì sera al 'Del Conero', invece andrà in scena uno dei derby più tristi della storia calcistica marchigiana.

Da giorni nel Piceno non si parla di altro: i 1.000 tagliandi messi a disposizione della tifoseria ascolana, non sono stati considerati sufficienti ad accontentare le tante richieste, vista l'intenzione dei bianconeri di invadere Ancona.

Di conseguenza, piuttosto che dare vita ad una caccia al biglietto, che avrebbe penalizzato moltissimi sostenitori a vantaggio di altri, si è deciso, con sofferenza, di rinunciare ad assistere alla partita. Sono meno di 300, infatti, i biglietti acquistati dagli ospiti, con la piazza ascolana che, seppure amaramante, ha dimostrato maturità rispettando la linea del gruppo portante.

Quello che sa di beffa è il fatto che, spesso, ci si nasconde dietro al concetto di ordine pubblico, quando poi si decide di far giocare una gara simile in notturna, complice una diretta tv. Se, da un lato, corrisponde a realtà la riduzione della capienza totale dell'impianto dorico per motivi di agibilità, c'è anche da dire che, con la volontà di chi ha potere decisionale, si sarebbe potuto almeno raddoppiare il quantitativo dei tagliandi.

I ragazzi di mister Petrone avrebbero preferito poter godere del calore dei sostenitori ascolani sugli spalti ma hanno ben compreso le motivazioni che hanno portato a tale scelta. Di conseguenza, chiara è stata la promessa di dare l'anima in campo anche per onorare chi vorrebbe esserci, ma ha deciso di non piegarsi a queste restrizioni.

Passando al campo, il tecnico dovrà fare a meno di Mengoni squalificato e proverà, fino all'ultimo minuto, a recuperare Pirrone. Per questo infatti, almeno al momento, rimane piuttosto difficile prevedere con certezza la formazione bianconera. Con tutta probabilità l'Ascoli si schiererà con il 4-4-2: Lanni tra i pali; blocco difensivo composto da Avogadri e Dell'Orco sugli esterni, Mori ed uno tra Pelagatti e Cinaglia in mezzo; nella linea mediana accanto ad Addae ci sarà Berrettoni, ma soltanto se Pirrone non dovesse farcela, ai lati invece Chiricò e Mustacchio; in avanti spazio alla coppia Perez-Altinier, 12 gol stagionali in due.

Arbitrerà la gara il Sig. Stefano Giovani della sezione di Grosseto, assistenti Oreste Muto della sezione di Torre Annunziata e Orlando Pagnotta di quella di Nocera Inferiore.

Secondo le quotazioni Betuniq, sarà una partita piuttosto equilibrata. La vittoria dei dorici è data a 3,20, il segno X a 3,15, il colpo esterno della capolista a 2,27.

Questo match, con entrambe le tifoserie sugli spalti, avrebbe avuto tutto un altro fascino... Non è questo il calcio di cui ci innamorammo da bambini!



Foto: Giulio Spinucci.



Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2014 alle 00:00 sul giornale del 19 dicembre 2014 - 1005 letture