contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: La raffineria API augura il buon anno con una densa nube nerofumo

2' di lettura
3898

La raffineria API augura il buon anno a Falconara Marittima con una densa nube nerofumo dalla torcia! Alle 10 scatta l'allarme e intervengono i Vigili del Fuoco di Ancona. Un 1 gennaio 2015 quasi pirotecnico ... comunque caloroso, vistoso, seppur molto nerofumoso!

Inizio d'anno che i falconaresi potranno considerare fortunato grazie al cambio del vento che ha trasportato la "nube augurale" della raffineria API verso il mare! Infatti, se fosse continuato il forte vento (30-35km/h) che nei giorni scorsi ha soffiato perpendicolarmente dal mare verso la costa, gli "auguri" della raffineria si sarebbero estesi da Falconara ad altre cittadine! Ovviamente la dispersione dell'inquinamento verso il mare non è sinonimo di NON INQUINAMENTO ... Significa solo che, per oggi, ce la siamo cavata, ma quell'inquinamento ci verrà restituito in qualche altro modo. Molte le segnalazioni ricevute dai Vigili del Fuoco di Ancona a partire dalle ore 10 allorquando i cittadini si sono impauriti per l'ululato della sirena interna dell'Azienda petrolifera che, il 1 gennaio, non poteva promettere nulla di buono. I Vigili del Fuoco di Ancona sono intervenuti in raffineria dove, a quello che si è saputo, si è verificato l'ennesimo problema elettrico (di alimentazione impianti? Di sicurezza impianti) che forse ha bloccato la desolforazione con il risultato di riversare tutto in torcia ... e in aria. Siamo convinti che nei prossimi giorni i falconaresi saranno rassicurati da tecnici vari che evidenzieranno l'evento come l'effetto del sistema di sicurezza in raffineria e che non ci sono state ripercussioni sulla qualità dell'aria. Ma le domande sono molteplici e le formuleremo oggi stesso alla Prefettura di Ancona: come mai è stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco; quali sostanze ed in quali concentrazioni sono state bruciate in torcia. Riguardo a questa ultima domanda evidenziamo che la Dirigenza della raffineria API sta facendo orecchie da mercante riguardo ad un analogo episodio accaduto il 4 settembre 2014 per il quale - a tutt'oggi - non si riescono ad ottenere i dati emissivi della torcia nonostante il costante intervento della Prefettura di Ancona!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2015 alle 00:50 sul giornale del 03 gennaio 2015 - 3898 letture