contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Uscita Ovest, Agostinelli (M5S) "Un Consiglio aperto?No, con preclusioni mirate"

3' di lettura
2036

Donatella Agostinelli alla Camera dei Deputati

Apprendo che al Consiglio Comunale convocato sull'uscita a ovest non sono stati invitati a partecipare i parlamentari eletti nella provincia di Ancona né i rappresentanti di Sinistra per Ancona, benchè il gruppo 5 stelle ha formalizzato la richiesta, tempestivamente, al Presidente del Consiglio comunale di Ancona.

Evidentemente la maggioranza "ha paura" del confronto e preclude l'interlocuzione proprio con coloro che da tre anni e fino ad oggi hanno fatto conoscere all'Amministrazione comunale le notizie reali sulle caratteristiche dell'infrastruttura, sulle Convenzioni per la Concessione comprese le clausole, illegittime e vessatorie messe in atto dalle solite "manine" che si muovono in occasione della realizzazione delle opere pubbliche.

Evidentemente alla maggioranza piace di più plaudire alle "storiche firme" come quella tanto salutata dell'agosto 2013 (un anno e mezzo fa), che leggere la documentazione che abbiamo fornito al Comune, quella concreta e reale da cui si traggono le informazioni tanto, a parole, ricercate: le tariffe e i pedaggi del raccordo autostradale, i volumi di traffico ipotizzati pari a 25 - 30 volte quelli previsti nel 2007 (prima della crisi); le problematiche ambientali legate alla grande frana di Ancona, ecc... Per non parlare delle correzioni apportate alla Convenzione originaria, correzioni ottenute proprio grazie alle iniziative del Movimento 5 stelle e di Sinistra per Ancona. Comunque non sorprende la politica del PD e della maggioranza sulla vicenda.

Un'Amministrazione che ha tenuto comportamenti di fatto quasi "intimidatori" nei confronti dei Consiglieri comunali 5 stelle di Ancona, prima negando gli accessi agli atti ad una Consigliere comunale e successivamente richiamando un'azione disciplinare nei confronti del Capo gruppo consiliare, imputato di aver trasmesso la copia della Convenzione firmata il 18 dicembre 2013 dal Capo della Struttura di Sorveglianza sulle Concessionarie del MIT e il Presidente della Società Passante Dorico S.p.A. che proprio il gruppo 5 stelle ha fatto pervenire al Comune, al pari della precedente bozza di Convenzione 19 novembre 2012 e all'atto integrativo del 2 settembre 2014. Ovviamente al PD e alla maggioranza e tanto meno al Presidente del Consiglio comunale, che in teoria dovrebbe svolgere un ruolo di garanzia e di imparzialità, pare non interessi sapere quali danni avrebbe provocato la Concessione firmata alle casse dello Stato (dei cittadini).

Sono gli stessi Partiti che si dicono "stupiti e sorpresi" degli esiti delle indagini sul MOSE, sull'EXPO, su MAFIA CAPITALE, che coinvolgono esponenti di centro destra e centro sinistra. Affari che sono stati agevolati dalle solite "manine" e grazie a "sviste" piuttosto simili a quelle che si sono verificate, fino a qualche mese fa, sull'uscita a ovest. Ma di questo ad Ancona non si deve discutere. Da parte nostra continueremo con tutto l'impegno affinché le opere pubbliche vengano realizzate in modo lecito, a costi giusti e tagliando le ali a coloro che vogliono favorire lo sperpero del denaro pubblico a vantaggio dei soliti noti. Per il dott. Cantone la prima regola è la trasparenza: ad Ancona pare sia l'omertà e la "caccia" a chi informa!



Donatella Agostinelli alla Camera dei Deputati

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2015 alle 20:15 sul giornale del 14 gennaio 2015 - 2036 letture