contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Ignazio Messina ad Ancona: "Primarie subito"

2' di lettura
4018

Il segretario nazionale Idv punta su sanità, difesa del territorio e aiuti alla piccola impresa.

“Vogliamo che si facciano le primarie e che il Pd delle Marche si sbrighi, non possiamo certo aspettare il giorno prima delle elezioni”. Il messaggio del segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina, è chiaro e non usa troppi giri di parole. “L’Idv parteciperà alle primarie con una propria candidatura – prosegue – anche perchè fino ad ora si è parlato solo di nomi e mai di programmi. L’Italia dei Valori parte da quattro proposte. La tutela del territorio con la difesa delle coste, lotta alla corruzione, aiuti concreti alla piccola impresa e miglioramento della sanità pubblica”.

In particolare proprio su quest’ultimo punto Ignazio Messina ha spiegato: “E’ vero che nelle Marche ci sono strutture di eccellenza, ma è altrettanto vero che se per fare una visita ci vogliono, in alcuni casi, anche due anni forse c’è qualcosa che non va”.

Sulle imprese poi sottolinea: “Le Marche sono il cuore pulsante di un’Italia fatta di piccolissime aziende. Per quelle con meno di dieci dipendenti va tolta l’Irap, va concesso un maggior accesso al credito e soprattutto occorre incentivare la sburocratizzazione”.

Sulla corruzione invece sottolinea: “Vale 150 miliardi di euro, dobbiamo lottare per far rinascere l’economia sana con provvedimenti seri che prevedano ad esempio la confisca dei beni”. Nel pomeriggio il segretario nazionale dell’Idv parteciperà alla riunione del coordinamento regionale che assumerà le decisioni da portare successivamente al tavolo degli alleati.

“Sono convinto che il centrosinistra vincerà queste elezioni, ma serve un candidato forte e condiviso, così come dovrà esserlo il programma”, ha concluso il segretario regionale dell’Idv Ennio Coltrinari.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2015 alle 14:56 sul giornale del 16 gennaio 2015 - 4018 letture