contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Eusebi: "Ancona, piano strategico e avviso... mefistofelico"

2' di lettura
2468

paolo eusebi

Il nuovo dirigente all’urbanistica del Comune di Ancona, l’arch. Centanni (lo storico collaboratore dell’arch. Vittorio Salmoni) ha firmato un avviso di manifestazione di interesse per l’affidamento mediante procedura di cottimo fiduciario del servizio di redazione del piano strategico partecipato della città di Ancona e del relativo programma di gestione partecipata.

Insomma sarebbe lo... spremimeningi con il quale la Mancinelli vorrebbe ricavare l’ormai famosa spremuta di idee. “Per fare questo - ha detto l’assessore delegato Simonella - occorre che il percorso sia guidato da professionalità capaci di coinvolgere, stimolare, esaltare e quindi sintetizzare, il potenziale di idee e strategie che un’intera comunità può offrire”. Ma vediamolo per stralci significativi questo particolare, quasi diabolico avviso: “L’avviso è da intendersi finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse per la partecipazione alla gara in oggetto e non è in alcun modo vincolante per l’ente. La manifestazione di interesse ha il solo scopo di comunicare al Comune la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte. Il Comune di Ancona si riserva comunque di integrare l’elenco dei candidati da invitare alla gara con operatori economici che non hanno richiesto di partecipare in possesso dei necessari requisiti. Il comune si riserva di non procedere alla procedura di gara per l’affidamento del servizio in oggetto”. Il tutto entro e non oltre il 29 gennaio.

Appena una settimana e poi si chiude bottega. Vi risparmiano i requisiti di ordine generale e quelli di ordine speciale per un “appalto” sui generis con tanto di durata (14 mesi) e di valore complessivo (33 mila euro) Tanto quello che avete appena letto basta e avanza. Basta e avanza per capire che Centanni e la Simonella e più in generale l’amministrazione, pensano di prenderci per i fondelli. Chiedono l’offerta economicamente più vantaggiosa a degli operatori economici che abbiano nella disponibilità un soggetto iscritto all’albo professionale degli ingegneri e/o architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori. Parrebbe tutto in regola, cristallino e trasparente.

Poi, però, si sottolinea che l’avviso non è vincolante per il Comune, che lo stesso Comune si riserva di integrare l’elenco dei candidati con altro soggetti che non hanno manifestato pubblicamente il loro interesse. E ancora, udite udite, che il Comune si riserva di non procedere alla procedura di gara per l’affidamento del servizio in oggetto. E bravo Comune, e bravo il nuovo dirigente dell’urbanistica. Con un avviso così paradossalmente mefistofelico, quasi alla pigliaingiro, facevate molto prima ad affidare, come al solito, l’incarico a chi vi è più vicino, agli amici, agli amici degli amici. Ma io cosa voto a fare un Sindaco e una maggioranza che non sanno coordinare le idee e le istanze delle forze pensanti della città? E gli Assessori, i Consiglieri Comunali allora a cosa servono?



paolo eusebi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2015 alle 16:27 sul giornale del 29 gennaio 2015 - 2468 letture