contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Taglio del nastro per la libreria Mastai Don Bosco

2' di lettura
2131

Sabato 28 marzo alle ore 10.30, ad Ancona, aprirà una nuova libreria, la Mastai Don Bosco librideeoggetti, nei locali della ex libreria Elledici a fianco dell’Opera Salesiana.

La scelta del nome unisce le due realtà diocesane protagoniste di questo nuovo progetto: la diocesi di Senigallia e quella di Ancona-Osimo. La prima negli ultimi anni ha visto nascere la libreria cattolica Mastai, una delle realtà della cooperativa sociale “Undicesimaora”, strettamente collegata alla Caritas diocesana, che svolge un importante servizio in collaborazione con gli uffici pastorali del territorio. La nostra diocesi Ancona-Osimo, purtroppo negli ultimi mesi dopo la chiusura della Elledici e della storica libreria delle "Paolini", si è trovata a dover fronteggiare la mancanza di una libreria cattolica, con tutto quel che ciò comporta a livello culturale, spirituale e di sostegno alle attività delle parrocchie.

Questa iniziativa è stata fortemente voluta dal nostro Arcivescovo che ha messo in campo tutte le risorse necessarie a creare una proficua collaborazione con la diocesi di Senigallia per aprire un nuovo punto vendita, che si pone i seguenti obiettivi: mettersi a servizio della diocesi: questo sarà possibile grazie alla presenza di uno staff che integra la competenza già acquisita dall’esperienza di Senigallia con la conoscenza del territorio diocesano di Ancona assicurata da persone del luogo; promuovere occasioni culturali, percorsi tematici, eventi culturali, convegni e quant’altro auspicando la collaborazione di uffici pastorali, seminario, parrocchie, realtà associative locali al fine di arricchire la proposta culturale cattolica della nostra zona; offrire alla città un luogo accogliente, in cui le persone possano trovare occasioni di dialogo e confronto.

Il continuo e costante stimolo di tanti sacerdoti, operatori pastorali e laici, prima a mettere in atto tutti i tentativi possibili per scongiurare la chiusura delle librerie suddette, poi nel cercare ogni forma digestione possibile per l'apertura di una libreria cattolica dovrebbe rappresentare un elemento importante per il successo di questo progetto che si ritiene di essere importante per la nostra città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2015 alle 11:42 sul giornale del 26 marzo 2015 - 2131 letture