contatore accessi free

Sciopero Fiom, Rubini e Crispiani (Sel): "Al fianco dei lavoratori del cantiere"

Rubini e Crispiani 1' di lettura Ancona 26/03/2015 - "Al fianco dei lavoratori del cantiere, contro l'arroganza di Fincantieri." Così Rubini e Crispiani di Sel- Ancona bene comune.

Giovedì 26 marzo, su iniziativa della FIOM, i lavoratori del cantiere navale hanno scioperato le prime tre ore di ogni turno rivendicando diritti e dignità contro l'ennesimo affronto dell'azienda. Quest'ultima, colosso pubblico della cantieristica, intende infatti avere mano libera sulla flessibilità e sull'espansione di appalti e sub appalti già oggi fuori da ogni legalità. Pretende inoltre ore lavorative non retribuite, abbassamenti salariali di oltre 200€ per i neo assunti, controlli repressivi sui lavoratori, rigettando quindi in toto la piattaforma rivendicativa dei lavoratori e perseguendo la propria strada senza alcuna considerazione di chi il luogo di lavoro lo vive quotidianamente.

Di fronte a tale arroganza la mobilitazione operaia è giusta e da sostenere in tutta la città. Il nostro gruppo consiliare esprime dunque ancora una volta pieno sostegno all'ennesima lotta di dignità del cantiere anconetano invitando le istituzioni cittadine, a partire dal primo cittadino, a sostenere questa causa senza esitazione alcuna.

Francesco Rubini, Capogruppo SEL - AnconaBeneComune Stefano Crispiani, Consigliere Comunale SEL - Ancona Bene Comune






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2015 alle 17:54 sul giornale del 27 marzo 2015 - 1071 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ancona Bene Comune, rubini, crispiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahij





logoEV
logoEV