contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Variazione al bilancio regionale, un sit dei sindacati ad Ancona

1' di lettura
1144

Regione Marche
Presidio unitario sotto la Regione Marche martedì 31 marzo ore 10,00 in occasione della seduta del Consiglio regionale.

La mobilitazione è indetta dalle segreterie regionali di CGIL CISL UIL per rilanciare e sostenere le richieste e le priorità su cui concentrare le risorse disponibili con la revisione di bilancio, come i servizi sociali, lavoro, diritto allo studio, trasporto pubblico locale e Province. Cgil, Cisl e Uil Marche sono consapevoli che le difficoltà finanziare della Regione Marche, come quella dei Comuni e delle Province, è determinata principalmente dai pesantissimi tagli operati dalla legge di stabilità 2015 che ha sottratto alle Marche più di 300 milioni di euro, ma sono anche consapevoli che saranno i cittadini, a partire dalle fasce sociali più deboli, a pagarne le conseguenze. Rimangono aperti i problemi legati alla riorganizzazione delle Province, sia quelli relativi alla gestione delle attività, a partire da scuole, manutenzione delle strade e assetto idrogeologico, sia quelli relativi al personale. Come rimane aperto il problema dell'incremento insostenibile delle tariffe per le strutture per disabili e non autosufficienti. I tagli finanziari determineranno inoltre innumerevoli problemi occupazionali, in particolare fra i lavoratori impiegati, molto spesso in attività appaltate, nella gestione dei servizi e delle attività economiche fino ad ora sostenute da queste risorse. Per tutte queste ragioni martedì 31 marzo si ritroveranno a manifestare insieme CGIL CISL UIL MARCHE, dai lavoratori del province e dei trasporti ai pensionati, affinché la Regione accolga le richieste e intervenga per garantire e sostenere welfare, lavoro, Tpl e la gestione della riorganizzazione delle Province.



Regione Marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2015 alle 00:16 sul giornale del 30 marzo 2015 - 1144 letture