contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Eusebi: "Il Pd Matteo Ricci e il cattivo avanspettacolo da Giano bifronte"

2' di lettura
1307

paolo eusebi

I demcomunisti di Pesaro non sanno più a che santo votarsi e da che santo farsi...votare.

Se pensate che l’attuale sindaco di Pesaro Matteo Ricci, ovviamente sponsor del matematico professore pesarocentrico Ceriscioli, si affida a ...san Matteo Renzi, beh allora siamo ai ceri pasquali. Matteo Ricci che per la campagna delle regionali a maggio farà catapultare nelle Marche il fiorentino parlante, con un esercizio di stile si attende che per la campagna di Spacca arrivino Brunetta e Santanchè. Insomma battuta da Polvere di stelle di quarta categoria.

Comunque a Matteo Ricci ed ai tanti dem che cominciano a sentirsi stringere i panni addosso, sarebbe facile rispondere. Basterebbe, ma non lo farò, chiedere loro di portare in terra marchigiana a tirare la volata a Ceriscioli oltre al loro segretario/premier e fra poco, Dio non voglia, dopo l'approvazione della criminogena ed antidemocratica Legge Elettorale, dittatore, quei tanti bei nomi che impreziosiscono il Pd renziano: il sindaco di Salerno De Luca oppure l’ex sindaco di Ischia Ferrandino. I quattro sottosegretari indagati. Oppure quelli di mafia capitale intrecciati con le coop rosse. Insomma a Matteo Ricci basterebbe, ma non lo farò, ricordare – come ha sottolineato ieri lo stesso Luciano Barca dalla Gruber – che nel nostro Paese c’è un Pd buono ed uno cattivo. Dietro quello buono ha lavorato e sta lavorando quello cattivo. Quello degli affari, delle corruttele e delle bande paramafiose. Quello degli incarichi e degli appalti. Quello che grida alla ripresa senza guardare la realtà che gli sta attorno. Quello che esulta per 79 mila nuovi/vecchi posti lavoro (la maggior parte dovuti alla trasformazione da tempo determinato a indeterminato per incassare i soldi dello Stato) ma che invece non tiene conto che il tasso di disoccupazione aumenta ancora, soprattutto fra i giovani.

Quegli stessi giovani, per lo più donne, che oramai portati alla disperazione, non cercano più quel lavoro che ne garantirebbe la dignità di essere umani e a cui Renzi ha dato i contratti di lavoro a diritti calanti. Ma il Pd è un Giano sempre più bifronte. E questo Matteo Ricci lo sa bene così come sa bene che Spacca è una risorsa insostituibile per le Marche. Ma Ricci va a battute. Da cattivo avanspettacolo.... ma 'ndo vai se la banana non ce l'hai, bella hawaiana attaccate a 'sta banana..........



paolo eusebi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2015 alle 18:30 sul giornale del 03 aprile 2015 - 1307 letture