contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: ora più sicura la pensilina della fermata bus di via Flaminia 449

3' di lettura
1332

Nell’ambito dei lavori di messa in sicurezza per i percorsi pedonali casa – scuola è stata realizzata nei giorni scorsi anche la nuova pensilina di fermata autobus sita in Via Flaminia N. 449.

Il progetto redatto dall’ufficio tecnico comunale ha l’obiettivo di avviare un programma di miglioramento della viabilità pedonale cittadina, attraverso di un’iniziativa atta a favorire la mobilità a piedi rivolta principalmente agli studenti. Al contempo attraverso questi lavori sono stati innalzati i livelli di sicurezza per i pedoni. In quest’ottica si inserisce anche il raddoppio della pensilina di fermata autobus sopradetta e la realizzazione di una soletta in calcestruzzo armato e finitura antiscivolo, rialzata rispetto al piano campagna limitrofo con rampa di accesso a norma contro le barriere architettoniche. L’ intervento va a completare il percorso subito avviato dall’amministrazione comunale a seguito del grave incidente avvenuto a dicembre 2012 e nel quale furono coinvolti otto studenti del liceo Cambi, investiti mentre aspettavano l’autobus alla fermata in via Flaminia. In quell’occasione si decise infatti di intervenire immediatamente installando 10 panettoni in cemento, ancorabili alla strada e dotati di catarifrangenti, per creare un divisorio protettivo tra la Flaminia e la pensilina del bus.

“Sarà raddoppiata la dimensione della piattaforma rialzata della fermata del bus e sarà anche realizzata una doppia pensilina – spiega l’assessore ai lavori pubblici Matteo Astolfi -. inoltre anche questo intervento va letto all'interno dei progetti ambientalmente sostenibili come ad esempio il piedi bus che si è diffuso in tutta la città ma a volte si scontra proprio sulla mancanza di percorsi adeguati per consentire ad alunni e studenti di raggiungere le scuole a piedi”.

L’intervento complessivo ha consentito all’amministrazione di realizzare infatti un percorso pedonale di sicurezza per gli studenti che devono raggiungere i poli scolatici Liceo Scientifico Cambi ubicato in via Spagnoli e scuola elementare e materna Aldo Moro ubicata in via Palombina Vecchia.

“Riguardando un'area molto vasta, la realizzazione di questi interventi si configura come un servizio alla città - spiega il vicesindaco Clemente Rossi -. Ad esempio avevamo già intenzione di agevolare l'accesso al parco Unicef e al Tapioca e attraverso questi lavori raggiungiamo anche questo obiettivo. Si tratta quindi un grosso contributo alla sicurezza, soprattutto in via Flaminia, dove sarà realizzata una piattaforma rialzata per garantire maggiore sicurezza agli studenti che utilizzano il bus per raggiungere gli istituti scolastici”.

In particolare il nuovo percorso pedonale per il raggiungimento del polo scolastico Liceo Scientifico “CAMBI” affianca la strada sul fronte a monte delle vie Galilei, Volta e Spagnoli utilizzando in parte il marciapiede esistente e la realizzazione ex novo dei percorsi delimitati da paletti in ferro per una larghezza di 1,20m. Inoltre nel corso degli interventi sono stati eseguiti anche una serie di lavori per realizzare l’abbattimento delle barriere architettoniche. Per quanto riguarda invece il percorso atto a migliorare la mobilità a piedi per il raggiungimento del plesso scolastico ALDO MORO i lavori hanno riguardato la sistemazione ed il rifacimento di alcuni tratti di marciapiedi, data la loro vetustà, lungo la via Palombina Vecchia.

“Questo progetto si configura come una delle tre azioni finanziate attraverso un bando europeo vinto come Ambito il cui scopo è la conciliazione dei tempi vita-lavoro – spiega l’assessore Signorini -. Si tratta di 75mila euro che vanno a finanziare questo intervento volto ad agevolare la vita lavorativa ed in particolare per far sì che le donne riacquistino tempo per loro. Con le risorse acquisite attraverso il bando europeo abbiamo inoltre ampliato il servizio per l’infanzia con l’estensione dell’orario dell’asilo nido Snoopy, incrementato il dopo scuola pomeridiano dotandolo di un ulteriore educatore e realizzeremo questo nuovo percorso per i poli scolastici finalizzato ad incrementare l'autonomia dei giovani e quindi sgravare le mamme da queste incombenze”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2015 alle 15:48 sul giornale del 25 aprile 2015 - 1332 letture