contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
Spazio elettorale autogestito

Serenella Morider (Uniti per le Marche): "Tutela del territorio, un impegno da rinnovare"

1' di lettura
858

serenella moroder
“Proporre un metodo innovativo per fare urbanistica, fondato su un piano di Protezione Civile integrato a priori nel Piano Regolatore Generale (PRG), evidenziando tutte le criticità e mettendo al centro il rischio, in modo che questo sia il primo vincolo inderogabile per la stesura del PRG”.
Questa la proposta di Serenella Moroder, ex Assessore al Turismo della Regione Marche e candidata nella lista Uniti per le Marche a sostegno di Luca Ceriscioli.

“Così si effettuerebbe una duplice azione, mirata alla tutela del territorio ed alla salvaguardia delle vite umane. Sarebbe la prima di una serie di politiche volte alla prevenzione del dissesto idrogeologico. Tutelare il nostro territorio, creando ricchezza, lavoro, prospettive per chi è già nel settore ed ovviamente per i giovani, facendolo in totale sicurezza, non può che essere un valore aggiunto. Ricordo anche che i costi della ricostruzione post-calamità sono quattro volte superiori a quelli che si sopporterebbero invece con una corretta politica di prevenzione di questi eventi”.

Se infatti Ceriscioli conferma la chiarezza del suo programma di governo, improntato alla tutela del territorio e all’investimento, per la realizzazione di interventi sul dissesto idrogeologico e sulle altre peculiarità marchigiane, Serenella Moroder, rincara così la dose, ben conoscendo da imprenditrice agricola le problematiche legate a questa materia.

“Il nostro patrimonio paesaggistico e naturale, rappresenta una delle più grandi ricchezze alle attingere, con intelligenza e lungimiranza programmatica. Questo nuovo concetto di tutela urbanistica, che guarda al territorio e alla salvaguardia della persona, potrebbe diventare un modello da esportare anche al di fuori della nostra regione”.



serenella moroder

Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 18-05-2015 alle 16:33 sul giornale del 19 maggio 2015 - 858 letture