contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Moroder (Uniti per le Marche): "La legalità non dovrebbe essere un’eccezione"

1' di lettura
791

serenella moroder
“Onestà, legalità, serietà. Non dovrebbero essere viste come un valore da ribadire. Come una medaglia da attaccarsi al petto. Agire in maniera etica, rispettando la legge, non aggirandola ne’ prendendosene gioco, non dovrebbe rappresentare un motivo di orgoglio ma essere la normalità. Purtroppo però, in questo momento storico, non è così. Il problema di candidati con carichi giudiziari pendenti, sembra coinvolgere tutta Italia. E, lo dico con enorme rammarico, neanche le Marche sono estranee a questo mal costume”.

E’ quanto dichiara in una nota ex Assessore regionale Serenella Moroder candidata nella lista Uniti per le Marche a sostegno di Luca Ceriscioli commentando l’articolo di Gian Antonio Stella dove si cita la situazione marchigiana sottolineando come un decimo dei candidati sia indagato per peculato.

Come possiamo accettare che tra i futuri uomini e donne che guideranno la nostra regione ci siano indagati? Non solo perché dimostrano oggettivamente di mancare di onestà, serietà ed etica; ma anche perché questo loro essere in debito con la giustizia li rende attaccabili, ricattabili perfino”. Uscire pulita da tutta l’inchiesta che ha coinvolto la Regione Marche nel periodo in cui io ero Assessore – conclude la Moroder - mi permette oggi di esprimermi su questo tema, in maniera chiara e decisa: la legalità deve essere uno dei concetti fondamentali che gli elettori dovrebbero utilizzare per orientare la loro scelta”.



serenella moroder

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2015 alle 18:43 sul giornale del 20 maggio 2015 - 791 letture