contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
Spazio elettorale autogestito

Moroder (Uniti per le Marche): "A chi serve la discarica?"

2' di lettura
1308

E’ stato un incontro denso di contenuti e di significati quello al quale ha partecipato ieri sera a Moie, Serenella Moroder, non solo in qualità di ex Assessore al Turismo e candidata alle Regionali nella lista Uniti per le Marche ma anche in veste di cittadina, che comprende il bisogno di informarsi, per poter tutelare due dei diritti inviolabili: salute e proprietà.

Durante l’Assemblea Pubblica nella quale si è discusso del possibile ampliamento di 15 ettari della discarica di Moie e degli effetti su territorio e persone, si sono approfonditi due diritti: il diritto alla salute (art. 32 Costituzione) ed il diritto alla proprietà (art. 42 Costituzione). Dopo gli interventi puntuali ed esaustivi del prof. Vantaggi, Presidente dell’ISDE Umbria, e dell’avvocato Rosati, anche Serenella Moroder ha preso la parola, davanti ad una platea attenta, critica ed informata.

Ho partecipato poche sere fa ad un incontro proprio qui a Moie – ha detto l’ex assessore - sempre sull’analogo argomento ma affrontato da un punto di vista totalmente opposto e sinceramente avrei voluto che stasera fossero presenti anche quei relatori e cioè: il Prof. Taffetani – dell’Università Politecnica delle Marche - Doriano Marchetti - Presidente della Moncaro - e Mauro Ragaini - direttore della Sogenus - affinchè potessero rispondere a tutti i cittadini che pongono come principale problema la salute e non badare solo all’economia che la discarica produce. Aggiungo che oltre ai due diritti sottolineati ce n’è un terzo: il territorio inteso come espressione delle eccellenze quali vino e turismo. Perché viene considerato come elemento positivo della discarica il reddito che essa produce e non si pensa invece a produrre lo stesso reddito valorizzando maggiormente il territorio e tutelando così la proprietà e soprattutto la salute? Non sarebbe il caso di chiederci a chi serve davvero la discarica? La risposta c’è”.

Un intervento secco, che dimostra quanto l’attenzione al territorio e a chi ci lavora, sia per Serenella Moroder un tema fondamentale. Una battaglia, quella per la tutela dell’ambiente marchigiano e per tutte le sue eccellenze, che l’ex Assessore ha da sempre fatto propria e che continua a combattere con tenacia e perseveranza.



Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 21-05-2015 alle 16:53 sul giornale del 22 maggio 2015 - 1308 letture