contatore accessi free

Scambi giovanili all'estero: cambio di rotta ad Ancona

Adolescenza, giovani 2' di lettura Ancona 03/07/2015 - Cambio di rotta quest'anno per gli scambi giovanili all'estero, da sempre organizzati in prima persona dall'Amministrazione comunale. Le diverse modalità di partecipazione, le scadenze e le progettazioni soggette a variazioni con il nuovo Settennato di programmazione europea (2014-2020) hanno di fatto richiesto una riformulazione del servizio.

Non sarà il Comune di Ancona a organizzare un pacchetto di scambi già pronto per l’estate, ma direttamente il servizio Informagiovani - aperto a tutti i giovani, studenti o universitari, ubicato presso l'ex- Cobianchi di piazza Roma- a proporre la partecipazione in progetti di scambio all'estero.

Rimangono invariate alcune cose: la durata degli scambi è di circa una settimana, le giornate sono programmate con attività varie, a seconda del tema principale dello scambio, la metodologia di lavoro è ispirata ai principi dell’educazione non formale e finalizzata all’apprendimento di capacità sociali e relazionali. Come in passato partecipare a uno scambio giovanile internazionale permetterà di imparare a relazionarsi e comunicare con persone di culture diverse, sperimentare abitudini differenti dalle solite, ideare e realizzare un progetto insieme ad altri, e molto altro.

Già pronta una proposta: il primo campo disponibile quest’anno è “Dare to care, BE an ethical citizen!” in Romania, dal 6 al 13 settembre. Il campo è aperto a ragazzi/e tra i 15 e i 18 anni, e tratterà il tema del consumo etico, dell’impatto dei consumi dal punto di vista economico, ecologico e politico. A questo indirizzo http://bit.ly/scambigiovaniliancona si possono conoscere altri particolari e scaricare un pacchetto informazioni completo. A questo altro indirizzo http://bit.ly/scambi2015 invece si trova un modulo con il quale sarà possibile rimanere aggiornati su altri scambi ed altre novità.

Si è infatti in attesa -fino al 15 luglio- dell’approvazione di altri progetti che consentiranno di partire in altri periodi e per altre destinazioni. Informagiovani sta inoltre preparando dei veri e propri laboratori di progettazione per gli scambi, sia in invio che in accoglienza, aperti a gruppi informali di ragazzi/e e ad associazioni che vorrebbero pianificare e organizzare un’esperienza di scambio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2015 alle 19:04 sul giornale del 04 luglio 2015 - 1149 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/alut





logoEV
logoEV
logoEV