Stazione marittima. Si parla di sospensione del servizio

1' di lettura Ancona 31/07/2015 - Si è svolto ieri a Palazzo Raffaello un incontro tra l'assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti, i rappresentanti di RFI, l'Autorità Portuale e il Comune di Ancona rappresentato dall’assessore Ida Simonella, sul tema dei servizi ferroviari che raggiungono la stazione di Ancona Marittima. Gli enti e i soggetti rappresentati hanno convenuto sulla sospensione del servizio a partire da gennaio 2016.

L’intervento delle ferrovie, infatti, necessario per mettere in sicurezza il tratto, avrebbe comportato la chiusura dei passaggi a livello per circa 7 minuti, contro gli attuali 60 secondi, con conseguente grave appesantimento della viabilità interna ed esterna al porto. Inoltre sarebbe stato indispensabile anche un ulteriore posizionamento di reti a protezione dei binari, creando una nuova divisione tra porto e città. I soggetti presenti al tavolo hanno valutato le modalità con cui garantire ai passeggeri di poter proseguire, senza ulteriori oneri per l’utenza, verso il centro della città, con un servizio alternativo su gomma, equivalente, sostenibile dal punto di vista ambientale e adeguato ai pendolari attualmente utenti.

'Regione Marche, Comune di Ancona, RFI e autorità portuale stanno definendo i dettagli di un accordo - spiegano in una nota congiunta gli assessori Sciapichetti e Simonella - che permetterà agli utenti di utilizzare un servizio alternativo migliorativo su gomma’.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2015 alle 18:33 sul giornale del 01 agosto 2015 - 1303 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amIU





logoEV