Falconara: consegnava cocaina con la bici per combattere la crisi. Nei guai un operaio falconarese

polizia 1' di lettura 07/08/2015 - Consegnava cocaina con la bicicletta. È finito così in manette l’operaio 36enne R.C. di Falconara Marittima. L’agilità del mezzo gli aveva consentito, almeno fino a giovedì, di sfuggire facilmente alla Polizia.

Dopo un complicato pedinamento, però, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Ancona hanno potuto bloccarlo al primo accenno di fuga. Dalla perquisizione della sua abitazione, vicina al lungomare di Falconara, sono stati ritrovati tre involucri termosaldati e nascosti in una intercapedine dell’armadio della camera da letto, contenenti all’incirca 22,6 g di cocaina.

Nell’appartamento sono stati sequestrati anche un bilancino di precisione e un rotolo di cellophane utilizzato per il confezionamento delle dosi. L’operaio, incensurato, si è difeso spiegando di essersi improvvisato spacciatore per una serie di difficoltà economiche.

Tratto in arresto, su disposizione del PM Laurino è dovuto comparire dinnanzi al Giudice monocratico del tribunale di Ancona che ha convalidato l’arresto. Il difensore ha comunque chiesto e ottenuto i termini di difesa, facendo slittare l’udienza al 25 settembre. Nel frattempo l’uomo è tornato in libertà.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2015 alle 12:13 sul giornale del 08 agosto 2015 - 895 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, falconara marittima, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amXk





logoEV