Falconara: riduzione ed esenzioni tributi per i cittadini che ‘lavoreranno’ per il Comune, la Giunta da l'ok

2' di lettura 13/08/2015 - Prosegue l’iter avviato dal Presidente del Consiglio Comunale Marco Giacanella con la mozione presentata all’assise cittadina in merito all’istituzione del cosi detto “baratto amministrativo”.

Dopo essere stata approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale l’atto è approdato in Giunta che ha reso l’atto esecutivo. In particolare la “MOZIONE PER UN PATTO DI COLLABORAZIONE TRA CITTADINI IN DIFFICOLTA' E AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER LA CURA E LA RIGENERAZIONE DEI BENI COMUNALI URBANI, PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA E TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO approvata dal Consiglio Comunale con atto deliberativo n. 54 del 29.07.2015 prevede infatti i seguenti impegni per il Sindaco e la Giunta: “Ad adottare quanto previsto dalla legge n.164/2014 prevedendo la possibilità di una collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comunali urbani, per interventi di riqualificazione urbana e tutela e valorizzazione del territorio”; Fatto ciò di intraprendere in tutti i quartieri della città delle Assemblea pubbliche per informare i cittadini di questa nuova possibilità con contestuale invito ai Dirigenti del II° Settore Dott. Pierpaoli e III° Settore Ing. Capannelli a curarne l'esecuzione, d'intesa con gli Assessori di riferimento.

“La finalità della mozione presentata – spiegava Giacanella - è quella di voler ridare alle famiglie la speranza ed i mezzi per affrontare, almeno in parte, l’attuale momento di difficoltà economica ed al tempo stesso consentire all’Amministrazione, vessata dai continui tagli del Governo centrale e dai debiti pregressi, l’erogazione di maggiori servizi quali: la pulizia, la manutenzione e l’abbellimento di aree verdi, piazze e strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso di aree e beni immobili inutilizzati ed in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano”.

Tutto ciò può essere realizzato impegnando la Giunta, in forza dell’articolo 24 del Dl 133/2014, a definire i criteri e le condizioni affinché i cittadini che per cause ad essi non imputabili si trovino in difficoltà e/o non siano in grado di provvedere al pagamento dei tributi comunali, possano presentare un progetto per svolgere delle attività, come meglio sopra specificate, che gli consenta di ottenere delle riduzioni o delle esenzioni da tributi, e/o solo per scontare il loro impegno dal debito tributario con il Comune. Il “baratto amministrativo” offre l’opportunità di ridare dignità a chi, per le contingenti e transitorie situazioni di emergenza è costretto a chiedere frequenti aiuti o diventare frodatore fiscale non colpevole, inoltre tali cittadini attraverso questa assunzione di responsabilità potranno svolgere un ruolo attivo nella cura dei beni comuni e nella lotta al degrado della città. La mozione prevede inoltre che una volta realizzata la legge comunale l’Amministrazione intraprenda in tutti i quartieri della città delle Assemblea pubbliche per informare i cittadini di questa nuova possibilità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-08-2015 alle 16:21 sul giornale del 14 agosto 2015 - 1656 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/am0K





logoEV