Primo maxi sequestro di MDMA in Italia a Poggio San Marcello, tre arresti dalla collaborazione tra le Forze dell'ordine di Ancona e Jesi

3' di lettura Ancona 13/08/2015 - Si è trasformato in una sagra della droga il “Black Moon Festival” organizzato dall’associazione privata “Goa” a Poggio San Marcello. Solo la prima delle cinque serate previste si è conclusa con tre arresti e diverse denunce.

 Per tutelare la sicurezza dei residenti, ma anche dei giovani amanti della musica elettro, in seguito alle recenti morti nei locali notturni, dal Ministero dell’Interno è stata emanata una circolare che chiede collaborazione tra le Forze dell’Ordine. E proprio la cooperazione tra Guardia di Finanza di Ancona, Carabinieri di Jesi e poliziotti del Comando di Jesi e della Questura di Ancona, appostatisi per normali controlli sugli incroci delle strade provinciali 17 e 38, ha potuto bloccare la circolazione di un grosso quantitativo della pericolosissima MDMA. Questa droga sintetica, cugina dell’Ecstasy, facile da ingerire o da sciogliere in qualunque liquido, negli ultimi tempi ha mietuto numerose vittime tra i giovani frequentatori di discoteche.

Verso la mezzanotte di mercoledì i due 18enni romani L.T. e B.C.A. sono stati trovati in possesso di centotre dosi di questa sostanza. Spiega il Funzionario Dirigente del Comando di Jesi, Antonio Massara, che si è trattato “di uno dei primi e più grandi sequestri in Italia. Da un interrogatorio è risultato che la droga proveniva da Roma ed era stata acquistata sul mercato romano. Ogni dose vale tra i 30 e i 35 euro. Dispiace che a tentare di rimetterla in circolo possano essere stati ragazzi così giovani”. I due sono stati tratti in arresto e dovranno attendere presso la casa circondariale di Montacuto la decisione del Pm dott. Rosario Lionello.

Ma dai tantissimi controlli effettuati su persone e veicoli grossi sospetti hanno destato quattro soggetti – tutti tra i 24 e i 27 anni - che alla vista di polizia e carabinieri “hanno cercato di gettare dai finestrini della loro auto un grosso quantitativo di droga, per poi affrettarsi a raccoglierlo al buio e a piedi. La luna piena – chiarisce ancora Massara – ci ha permesso di coglierli sul fatto”. È quindi il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Jesi a descrivere quali pericolose sostanze sono state ritrovate: “dieci involucri di cocaina per un totale di 5,5 grammi, quattro fialette di metadone e 4,15 grammi di hashish”. Il metadone ha messo nei guai due ragazze di Reggio Emilia, che sono state denunciate come assuntrici ma anche per ricettazione, poiché avrebbero rubato l’oppiaceo dal Sert della loro città. Arrestato invece il passeggero L.S., 27enne con precedenti di polizia per spaccio, trovato in possesso della cocaina, dell’hashish, di un taglierino sporco di sostanza stupefacente (cocaina) e di 350 euro (proventi per spaccio) in una borsa frigo.

C’è ora preoccupazione – continua Epifani – da parte dei residenti. Fino a questa mattina i giovani che hanno raggiunto il Festival si aggiravano intorno ai tre o quattrocento soggetti, ma il numero è destinato a salire”. Il Comandante della Guardia di Finanza di Ancona, Francesco Canuti, conclude specificando che Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza con in reparti cinofili, investigativi e della Squadra Mobile, “tutti insieme o a turno d’ora in avanti effettueranno controlli di questo tipo all’uscita di discoteche e circoli privati”.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 







Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2015 alle 16:41 sul giornale del 14 agosto 2015 - 1991 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, droga, Poggio San Marcello, mdma, Enrico Fede, festa goa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/am0X