Sversamenti in mare tra Torrette e Falconara, l'appello di Italia Nostra alla Regione

2' di lettura Ancona 22/08/2015 - Con l’ordinanza “quadro” del Sindaco di Ancona dello scorso 8 agosto, a seguito della quale è stata vietata la balneazione nel litorale di Palombina e Torrette, è stato colmato un colpevole vuoto ripetutamente segnalato dalle nostre associazioni sin dallo scorso anno: quando il mare è inquinato è obbligo dei sindaci vietare la balneazione per tutelare la salute dei cittadini.

Lo scorso anno, caratterizzato da numerose piogge e quindi dall’entrata in funzione degli scolmatori, il Comune di Ancona non ha emesso durante la stagione estiva, alcun divieto di balneazione. Segnaliamo che un altro obbligo di legge viene ignorato, e questa volta il Comune di Ancona è in buona compagnia: la legge di riferimento (decreto legislativo 116/2008) prevede che lungo il litorale siano presenti cartelli che devono segnalare la qualità delle acque di balneazione e le possibili criticità, come ad esempio la presenza di scolmatori.

Ebbene, di questi cartelli nelle nostre spiagge, ad Ancona, Falconara e non solo, non c’è traccia. Preso atto che i sindaci con l’emissione dei divieti di balneazione non fanno che il loro dovere è tempo che enti ed istituzioni si rimbocchino le maniche e affrontino in maniera strutturale il problema dedicandoci le necessarie risorse. La legge (art. 4 del decreto legislativo 116/2008) affida alle regioni le “azioni volte alla rimozione delle cause di inquinamento ed al miglioramento delle acque di balneazione”.

Regioni, Comuni, Multiservizi, Ambiti territoriali si attivino da subito per la definizione degli interventi strutturali ed il reperimento delle necessarie risorse e gli organi di vigilanza in materia di ambiente (ARPAM) e salute (ASUR) svolgano con efficacia la loro funzione di controllo e di promozione degli interventi di prevenzione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2015 alle 20:02 sul giornale del 24 agosto 2015 - 1404 letture

In questo articolo si parla di cronaca, regione marche, italia nostra, italia nostra ancona, sversamenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anoE





logoEV